logo
Stai leggendo: Piero Angela rivela: “Alberto è stato bocciato in quinta elementare”

Piero Angela rivela: “Alberto è stato bocciato in quinta elementare”

Piero Angela in un’intervista rivela che il figlio Alberto ai tempi delle elementari è stato bocciato: una notizia che potrebbe sconvolgere le fan del bel divulgatore scientifico.

Anche il bel Alberto Angela ha qualche scheletro nell’armadio e a rivelarlo è stato proprio il padre Piero durante l’intervista che ha concesso a #CartaBianca, il programma di Rai Tre condotto da Bianca Berlinguer. Il conduttore di “Meraviglie”, il programma che sta facendo riscoprire le bellezze d’Italia su Rai Uno, e divulgatore scientifico che ha saputo riavvicinare gli italiani alla cultura con il suo stile elegante e coinvolgente, ha sempre “nascosto” un piccolo fallimento.

Eh sì, in pochi ci avrebbero scommesso ma Alberto Angela è stato bocciato alle scuole elementari. La notizia è stata confessata dal padre che ha raccontato: “Alberto fu bocciato in quinta elementare. Oggi si tende a dare la colpa agli insegnanti, ma se un alunno non va bene è giusto che ripeta l’anno. Ad Alberto la bocciatura è bruciata molto ma gli ha innescato una spirale virtuosa”.

Uno stop alla carriera scolastica di Alberto voluto anche dalla famiglia, sicuramente non indulgente verso il ragazzo, che ha condiviso la scelta con le insegnanti. Piero Angela nell’intervista sottolinea come nel tempo i cittadini abbiano perso un po’ il senso del dovere: “Quando ero bambino, i valori erano molto forti: onestà assoluta, senso del dovere, schiena dritta. Oggi tutti esigono i diritti e nessuno i doveri”.

Nel tempo quella bocciatura ha però dato i suoi frutti, tanto che oggi Alberto è diventato, sulla scia della carriera del padre ideatore di “SuperQuark”, uno dei volti di riferimento per la divulgazione scientifica in televisione, facendo appassionare gli italiani alla grande bellezza dell’Italia e alla sua storia.

Il segreto del successo degli Angela è lo stesso Piero a rivelarlo a Bianca Berlinguer dicendo: “Il nostro segreto? Bisogna chiederlo ai telespettatori, a noi viene spontaneo. Forse il fatto che riescano a passare le emozioni, oltre alle parole”. 

Il 55enne Alberto oggi, oltre a essere un bravissimo divulgatore scientifico, è diventato anche un vero e proprio sex symbol e a ogni sua apparizione televisiva non mancano, nei social, commenti sul suo fascino.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...