logo
Stai leggendo: Posillipo(NA): rapinato insegue i ladri e li uccide, “la legge del taglione” ripresa in un video.

Posillipo(NA): rapinato insegue i ladri e li uccide, "la legge del taglione" ripresa in un video.

E il web difende l'automobilista. "Ha fatto bene".
fonte: web

Leonardo Mirti “ha fatto bene”. Questa la sentenza mediatica di chi si esprime di fronte al video della morte in diretta, pubblicato sul sito del Mattino di Napoli. Rapinato da due ragazzi a bordo di due motocicli, l’uomo non ci sta e li insegue fino a investirli e ucciderli. “L’avere eliminato due individui irrecuperabili e pericolosi per la società dovrebbe essere un’attenuante a favore del signore che ha voluto dare una lezione ai suoi rapinatori”, sono le parole di Guden sul sito del Mattino a cui seguono commenti di approvazione. “Tutto sommato questo signore ha involontariamente reso un servizio sociale alla cittadinanza togliendo dalla circolazione personaggi che avrebbero, nel corso della loro vita scellerata, fatto solo del male al prossimo”. E  sui social c’è addirittura chi come Louis, inneggia al vecchio Far West “dove chi faceva un torto veniva punito a dovere e senza essere difeso dalla società e dal governo come succede adesso”. C’è anche chi, come Tina, confonde Mirti con un Dio di cui forse è alla ricerca: “Giustizia divina sia fatta se sti stronzi di rapinatori muoiono nei conflitti a fuoco o altro è x volere di Dio manko Lui ne può più di questa grande civiltà spazzatura fatta da specie di umanoidi senza cervello”.

Eccola qui la nostra società, fatta di gente che preferisce farsi giustizia da sola, piuttosto che confidare nella giustizia e nelle autorità. Nella nostra piccola Italia provinciale, dove gli omicidi rimangono impuniti e dove femminicidi, stupri e violenze sono all’ordine del giorno, due ragazzini che hanno sbagliato pagano con la vita il peso di un paese stanco e forse piu’ in crisi di valori che di tutto il resto.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...