Chi è Priscilla Salerno, la pornostar candidata alle Regionali in Lombardia

L'attrice hard si è appassionata da tempo alla politica, ora è intenzionata a sfidare Attilio Fontana, Pierfrancesco Majorino e Letizia Moratti all'appuntamento con le urne del prossimo anno.

Priscilla Salerno, all’anagrafe Fortunata Ciaco, è conosciuta soprattutto come pornostar, ma ora sembra essere intenzionata a cambiare almeno parzialmente vita. La 42enne, che vanta in carriera anche due film con Franco Trentalance, vuole iniziare a farsi strada nel mondo della politica, settore che le potrebbe permettere di migliorare la vita di molti cittadini. Questo l’ha spinta a candidarsi alle elezioni Regionali che si terranno in Lombardia che si terranno nel 2023, dove verrà scelto il successore di Attilio Fontana.

Oltre all’attuale Governatore, lei si troverà a sfidare Letizia Moratti e Pierfrancesco Majorino, entrambi con una grande esperienza alle spalle, ma lei è convinta che questo per lei non possa rappresentare un problema.

É stata lei stessa ad annunciare la sua scelta a Telelombardia, ospite della trasmissione Iceberg: “Fino a oggi ho fatto l’attrice hard imprenditrice. Non è che mi viene in mente all’improvviso di candidarmi, è una scelta ponderata – ha spiegato Priscilla Salerno -. Sono ormai 6 mesi che l’avevamo deciso con il nuovo Psi e adesso ufficializziamo la candidatura”.

L’artista ha già in mente un nome a cui vuole ispirarsi, Cicciolina, che in passato aveva fatto una scelta simile alla sua: “Mi piacerebbe molto confrontarmi con Letizia Moratti perché sicuramente imparerei qualcosa in più. Una pornostar che vuole fare la presidente della Lombardia sembra un assurdo? Non è un assurdo. Cicciolina fu una provocazione riuscita anche bene con i Radicali. Ed è stata votata dal popolo”.

Per l'attrice hard Tina Ciaco niente politica: "Un veto che non mi aspettavo"

Chi pensa che lei sia impreparata a questo compito potrebbe ricredersi, lei sembra avere davvero le idee chiare su cosa fare per migliorare uno dei territori più importanti del nostro Paese: “In Lombardia ci sono tante cose da cambiare, la delinquenza, le infrastrutture, migliorare il welfare, la Sanità, il turismo. Questi politici che abbiamo oggi prendono le metropolitane? Io prendo la metro, non ho autista, ho problemi a trovare parcheggio, faccio ticket per ospedale, vado al parco e ho paura dei borseggiatori. Sono un imprenditrice, anche se ho scelto un lavoro particolare. Solo in Italia, però, questo lavoro è particolare. In America una panettiera è uguale a un’attrice hard basta che paga le tasse. Io sono cattolica. Mi sento socialista a tutti gli effetti. É  un partito che non ha pregiudizi, dà meriti a chi deve averne” – ha concluso.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!