Una terribile aggressione quella avvenuta la scorsa notte a Macerata Campania, a pochi chilometri da Caserta.

La vittima della folle gelosia è Rosaria Aprea, vent’anni, ora ricoverata all’ospedale in prognosi riservata. Il suo compagno, Antonio Caliendo, 27 anni, si è sfogato con tutta la sua forza contro la donna, madre di suo figlio, riempiendola di calci e pugni all’addome fino a spappolarle la milza. 

L’uomo si è costituito alla Polizia dov’era già noto per lesioni personali, ingiuria, violenza privata e violazione di domicilio. È stato quindi fermato con l’accusa di maltrattamento e tentato omicidio.


Rosaria è disoccupata ma con l’ambizione di diventare una miss e nel 2011 partecipò ad un concorso di bellezza a Pesaro. Anche in terra marchigiana fu vittima della gelosia del compagno che la raggiunse per picchiarla selvaggiamente e costringendola a ricorrere alle cure mediche in ospedale. Il compagno picchiava spesso la donna anche per pretesti più futili. La madre della ragazza aveva già provato a far chiudere la relazione.

La giovane ha subito due operazioni  per l’asportazione della milza e l’altra per fermare un’emorragia surrenalica e  resterà in prognosi riservata almeno fino a domani.

 

Articolo originale pubblicato il 14 Maggio 2013

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!