logo
Stai leggendo: Rifiutano di curare loro figlio: “La nostra religione lo vieta”

Rifiutano di curare loro figlio: "La nostra religione lo vieta"

Rifiutano la medicina a causa del loro credo religioso: perdono 2 figli. "Noi crediamo nella guarigione divina, solo con la preghiera"
genitori-no-cura-figlio

Dopo che i coniugi Herbert e Catherine Schaible hanno fatto morire il loro bambino di otto mesi, Brandon, rifiutandosi di sottoporlo alle cure mediche che lo avrebbero salvato, il giudice commenta: “È molto chiaro che la libertà religiosa deve fermarsi laddove cominci la sicurezza di un bambino”

Brandon è il secondo bambino che la coppia lascia morire per rifiuto di cure mediche, già nel 2011 Herbert e Catherine persero Kent, di due anni, ucciso da una polmonite che sarebbe stata facilmente debellata con i giusti antibiotici.

In entrambi i casi i Schaible si sono affidati alla preghiera: “Noi crediamo nella guarigione divina. Gesù ha versato il proprio sangue per la nostra salvezza, ed è morto sulla croce per spezzare il potere del diavolo. La medicina va contro la nostra fede religiosa”. 

Negli Usa in un anno muoiono almeno una dozzina di bambini per rifiuto di supporti medici e scientifici. I coniugi in questione appartengono alla comunità “Chiesa del Vangelo del Primo Secolo”. Il sacerdote spiega che se entrambi i bambini sono morti significa che nella vita della coppia c’è una mancanza spirituale e insite sul fatto che i veri nemici dell’uomo sono la scienza e la medicina: “Sono loro a causare ogni anno decine di migliaia di morti” sostiene.

Herbert e Catherine Schaible hanno altri sette figli, ora in affidamento temporaneo ad altre famiglie, e rischiano almeno sette anni di carcere. Dopo la morte di Kent, i due si erano impegnati a non far mancare ai propri bambini le debite visite di controllo e le eventuali cure mediche che si fossero rese necessarie.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...