logo
Stai leggendo: Rimane Incinta di uno Sconosciuto in Vacanza: l’Appello su YouTube fa il Giro del Mondo

Rimane Incinta di uno Sconosciuto in Vacanza: l'Appello su YouTube fa il Giro del Mondo

Natalie Amyot, giovane parigina, ha girato un video-appello sulle spiagge di Mooloolaba, in Australia, per poter rintracciare il padre di suo figlio. La ragazza, infatti, è rimasta incinta durante una vacanza e non sapeva come poter informare il giovane. Ma la vicenda ha avuto dei risvolti inaspettati.
Fonte: Youtube
Fonte: Youtube

Immaginate di essere in vacanza in Australia: decidete di trascorrere una seratina speciale in un locale del posto e-colpo di fortuna incredibile- incontrate un ragazzo stupendo. Lui vi piace, voi gli piacete. Insomma ragazze, sappiamo come vanno queste cose: decidete di trascorrere la notte insieme, consapevoli entrambi che sarà solo l’avventura di un momento.

Uno scenario già visto più volte, con la differenza che la giovane ventiseienne parigina Natalie Amyot, al ritorno dal suo viaggio, ha scoperto di essere rimasta incinta. Che fare? Per la ragazza la scelta migliore è stata una sola: tornare in Australia a sei settimane di distanza dall’incontro incriminato per cercare il padre di suo figlio. Partendo da un punto preciso: il pub O’malleys, sulla spiaggia di Mooloolaba dove lei e il giovane si erano conosciuti.

Natalie, quindi, ha deciso di girare un video-appello da postare You Tube, nella speranza che il ragazzo si faccesse vivo. Ma la situazione è abbastanza ostica: di lui non conosce neppure il nome. La descrizione è abbastanza sommaria: l’inconsapevole padre è un giovane “davvero carino”, molto abbronzato, alto all’incirca un metro e ottantadue, con i capelli biondi e gli occhi azzurri. Insomma: potrebbe essere davvero chiunque.

Ma la ragazza non si è data per vinta e ha deciso di mobilitare il web. Ha registrato la sua insolita richiesta direttamente dalla spiaggia che ha fatto da location al suo incontro amoroso, nella speranza che il giovane possa riconoscerla, ricordando l’incredibile serata trascorsa insieme. E ha postato il tutto anche sulla sua pagina Facebook. Queste le sue parole:

Mi chiamo Natalie e sto cercando di rintracciare un ragazzo che ho conosciuto a Mooloolaba. Abbiamo passato una splendida serata insieme: l’ho incontrato all’O’malleys e poi siamo andati alla Wharf Tavern. Era alto circa un metro e ottantadue, abbronzato, aveva occhi azzurri e capelli biondi. Sono tornata qui dalla Francia perché ho veramente bisogno di trovarlo: sono incinta e vorrei poterlo incontrare di nuovo. Non importa se non ne vorrà sapere di questa gravidanza: per me è importante trovarlo. Ho perso il telefono con tutti i suoi riferimenti e sono dovuta partire il giorno dopo che l’ho conosciuto. Non ho potuto fare altro che girare questo video: per favore, per favore, aiutatemi.

L’insolito appello ha attirato l’attenzione di diverse testate locali, che hanno dato ampio risalto alla notizia dell’incredibile ricerca della ragazza. Tuttavia, l’anomalia della situazione ha fatto anche ipotizzare che questo video sia solamente una trovata commerciale virale. E questo è stato confermato nelle ore scorse da Andy Sellar, responsabile di una compagnia che si occupa di creare pubblicità virali su internet. La ragazza, infatti, ha caricato un secondo video su YouTube nel quale annuncia: “L’ho trovato”. Ma poi appare lo stesso Sellar che racconta la verità.

Al di là di tutto, questa strana storia d’amore ha ottenuto un riscontro mediatico incredibile. Natalie è stata sommersa da messaggi di solidarietà, ma anche da commenti feroci e offese personali alle quali ha risposto sui social. Si può dire che Mooloolaba, località turistica della Sunshine Coast che ha commissionato l’insolito video-appello, sia riuscita ad ottenere la visibilità che cercava.

Ora c’è solo da chiedersi ragazze: ne valeva la pena? Cosa ne pensate di questo video e di questa trovata pubblicitaria? Il dibattito è aperto.