Ron Jeremy, uno degli attori porno statunitensi più importanti, è accusato di violenza sessuale contro 21 donne e ragazze, dopo essere stato incriminato nel 2020. Secondo quanto stabilito dai giudici, l’uomo, oggi 67 anni, vanta una carriera con più di 1.700 film hard degli anni ’70, avrebbe dovuto sottoporsi a esami psichiatrici prima di andare a processo.

Gli esperti sia dell’accusa sia difesa avrebbero però rivelato in lui una forma di demenza senile, che lo renderebbe anche incapace di intendere e di volere, problema da cui sarebbe difficile poter recuperare. Questo quanto riportato dal Los Angeles Times che sarebbe riuscito a entrare in possesso delle perizie.

In cosa consiste l’“esame medico della vittima di violenza carnale”

“In seguito all’esame degli esperti, l’imputato sarà dichiarato incapace di essere processato” – sono state le parole del vice procuratore distrettuale della contea di Los Angeles, Paul Thompson, in una mail riportata dal quotidiano statunitense.

In un primo momento Ron Jeremy era stato accusato di tre stupri e dell’aggressione sessuale di una quarta donna, fatti che sarebbero avvenuti tra il 2014 e il 2019.  A loro si sarebbero poi unite altre donne, che avrebbero riferito di essere state vittime di altrettante violenze contro la loro volontà. Il diretto interessato si era sempre detto innocente, ma questo non gli ha comunque evitato di finire in carcere.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!