logo
Stai leggendo: “Sono Trans, la mia Chiesa Non Mi Vuole” Papa Francesco Lo Accoglie a Roma

"Sono Trans, la mia Chiesa Non Mi Vuole" Papa Francesco Lo Accoglie a Roma

Diego, nato donna, si racconta a Gay.it: "La mia Parrocchia mi ha escluso, Papa Francesco mi ha accolto a Roma con la mia compagna"

Una storia che mette in evidenza, per l’ennesima volta, il grande cuore e la grande intelligenza di Papa Francesco.
Il protagonista è Diego Neria Lejárraga, 48 anni e cattolico praticante che si racconta su Gay.it.
Diego viene da una famiglia molto religiosa, molto legata alla Parrocchia, fino a quando, lui che è nato donna, non ha deciso di intraprendere il percorso per diventare uomo.
Coloro che gli son sempre stati vicini han preso le distanze:

“Come pensi di entrare in Chiesa nella tua condizione?! Non sei degno?!”

Queste le parole più “gentili” con cui le persone si sono a lui rivolte.

(foto: Web)
(foto: Web)

Diego ora è visto come “la figlia del diavolo”, ovviamente al femminile.
L’uomo non si rassegna all’idea che la sua Chiesa possa escluderlo e ha deciso di rivolgersi a Papa Francesco che in poco tempo gli ha telefonato e l’ha invitato a Roma insieme alla donna con cui presto formerà una famiglia.

Diego, emozionato, racconta:

“La prima chiamata era già molto più di quello che speravo. Alla seconda non riuscivo a credere a quello che mi stava succedendo, perché so che il mio caso non è niente, che ci sono tantissime persone che soffrono in questo mondo. Io non merito l’attenzione del Papa“.

Sabato scorso l’ha incontrato, in forma privata, nella sua residenza di Santa Marta.
L’uomo non ha rivelato cosa il Papa gli ha detto, se lo porta nel cuore, ma nel frattempo ha ritrovato il sorriso e riporta l’abbraccio sincero di un Papa che l’ha fatto sentire nuovamente accolto.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...