logo
Stai leggendo: Spese folli per Nicolas Cage: in 7 anni ha dilapidato 150 milioni

Spese folli per Nicolas Cage: in 7 anni ha dilapidato 150 milioni

Nicolas Cage ha sperperato il suo patrimonio: in sette anni ha speso circa 150 milioni di dollari, alcuni per acquisti decisamente curiosi.

Alcune professioni permettono di guadagnare soldi più velocemente di altre, ma non esiste limite alla velocità con la quale è possibile spendere il denaro. Lo sa molto bene anche l’attore di Hollywood Nicolas Cage, che in sette anni ha speso circa 150 milioni di dollari, alcuni per acquisti decisamente curiosi.

Oltre ad oggetti di lusso – ma comunque piuttosto comuni per VIP come Cage – ad esempio, case, castelli, auto, jet, barche o isole private, l’attore ha speso una fortuna anche per oggetti molto particolari come serpenti albini (per circa 270 mila dollari), un mausoleo a forma di piramide alto oltre 2,7 metri, teste di pigmei, coccodrilli, squali e tanto altro.

Cage si è anche aggiudicato all’asta il teschio di un dinosauro per 276 mila dollari, salvo poi doverlo restituire al governo della Mongolia, visto che era stato trafugato anni prima.

Secondo il Daily Mail tutte queste spese “pazze” avrebbero alleggerito il conto di Nicolas Cage un bel po’, precisamente di 150 milioni di dollari. Gli strambi acquisti di cui sopra hanno portato il patrimonio attuale dell’attore a “soli” 25 milioni di dollari, motivo per cui Cage starebbe accettando – come riporta la Cnbc – ruoli in numerosi film per guadagnare più denaro possibile e pagare i suoi debiti. L’attore deve infatti al fisco 6,3 milioni di dollari e, secondo il gestore del patrimonio di Cage, sarebbero proprio gli acquisti curiosi appena descritti la principale causa dei suoi problemi economici.

Cage non è di certo l’unico personaggio di Hollywood ad avere problemi nella gestione del proprio patrimonio tanto da finire sommerso dai debiti. Ad esempio, Pamela Anderson, Courtney Love, Wesley Snipes e Mike Tyson, rientrano nell’elenco delle celebrity finite sul lastrico, ma la lista potrebbe essere molto più lunga.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...