logo
Stai leggendo: Tess Masazza: “Insopportabilmente donna… con ironia” – INTERVISTA

Tess Masazza: "Insopportabilmente donna... con ironia" - INTERVISTA

"Insopportabilmente donna", la web serie di Tess Masazza, è ormai un fenomeno in grado di raccontare in modo esilarante le donne e le loro storie di ordinaria follia. Roba da Donne ha chiesto a Tess di raccontarci come anche i maschi possano essere "Insopportabilmente uomini" e molto altro. Ecco l'intervista.
Tess Masazza: intervista
Fonte: Tess Masazza

C’è la “donna in palestra”, ovvero #celapossofare… non è vero, #noncelapossofare. C’è l’attesa dell’ascensore, per la serie, prendo o non prendo le scale?: “Perché ormai hai aspettato e quindi dovrebbe arrivare”. C’è il bagno al mare: com’è nelle aspettative e com’è nella realtà. O quando litighi con il fidanzato e, urlando isterica, decidi di andartene di casa (stavolta davvero!), alias hashtag obbligatori:‪ #‎MeNeVado‬ ‪#‎NonSeguirmi‬ ‪#‎Seguimi‬ ‪#‎NonTiVoglioPiùVedere‬ ‪#‎DoveSei.

Potremmo andare avanti a lungo, perché Tess Masazza, autrice e attrice della web serie Insopportabilmente Donna, parla di tutte le donne, in crisi, in carriera, accoppiate, amanti, alle prese con la libertà o la tecnologia, di drammi esistenziali e di momenti di ordinaria quotidianità (leggi follia). Il tutto con tanta tanta ironia, che non guasta mai, e ha fatto di Tess Masazza una delle ‘drama queen’ più seguite in Italia. Sul sito Melodramachic e sui suoi canali social: Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

Video divertentissimi, post e fotografie destinati a diventare virali appena pubblicati: perché Tess ci ride sopra e intanto ci racconta quanto noi donne sappiamo essere lunatiche, imprevedibili, insopportabili, patetiche (ebbene sì, a volte anche quello), disperatamente forti, folli, magiche, dolci, isteriche e tante altre cose ma, soprattutto, incredibilmente belle e uniche.

Noi di Roba da Donne, però, abbiamo chiesto a Tess di raccontarci molto di più, in una bella intervista, che prende le mosse dalla sua ultima attività.

Sei stata scelta da Disney per la campagna di lancio del nuovo film “Inside Out” (in uscita al cinema il 16 settembre). Raccontaci di questa entusiasmante esperienza.
 È stata un’esperienza pazzesca oltre che un grande onore. Inside Out è un capolavoro e vi assicuro che non deluderà i fan più accaniti della Disney e Pixar come me. Con Frank Matano, Diana del Bufalo e Dexter – coinvolti con lei nell’iniziativa, ndr – si è creata subito una grande intesa e in particolare con Lodovica (ndr Comello) ho legato moltissimo. Insieme abbiamo presentato il film al Taormina Film Fest e al Giffoni…vi lascio immaginare l’emozione ma soprattuto le risate.
Ma parliamo di uomini…
Intervista alla blogger Tess Masazza
Fonte: Tess Masazza

“Insopportabilmente donna” è il nome della webserie in cui attraverso dei video molto divertenti rappresenti con un tono scherzoso ed ironico l’universo femminile. “Dolcemente complicate”, diceva Ruggeri, ritraendoci forse in modo troppo cavalleresco. Siamo però convinte che l’universo maschile non sia da meno. Quali sono secondo te gli stereotipi che rendono insopportabile un uomo?

Sicuramente gli uomini non hanno nulla da invidiare alle donne in termini di stereotipi insopportabilmente divertenti e – a volte – incredibilmente veri: dall’essere eterni adolescenti con tanto di playstation e xbox, alle chiamate quotidiane alla mamma e sopportazione del dolore quasi inesistente, alla brutta abitudine di “sentire” e non “ascoltare” la propria donna (lo ammetto, a volte hanno anche delle buone ragioni) fino all’ormai scientificamente provato fatto che gli uomini non sanno fare due cose contemporaneamente.

La lista è lunga quasi quanto quella delle donne. Ovviamente non siamo tutti così, sono cliché che, portati all’esasperazione e presi alla leggera, fanno molto ridere.

Sempre a proposito di uomini. Hai viaggiato molto e avuto modo di confrontarti con diverse culture (per la cronaca Tess è un vero e proprio melting pot di culture diverse: mamma originaria del Madagascar e padre francese di origini italiane, nata negli Stati Uniti, cresciuta in Tunisia, poi a Parigi, in Australia e, infine, trasferitasi a Milano). Quali sono i cliché che caratterizzano un uomo italiano?

Per me il cliché dell’uomo italiano è il suo essere un instancabile, convinto, vanitoso, e ben vestito seduttore.

Il blog di Tess Masazza e intervista
Fonte: Tess Masazza

In una delle scene del tuo video “Alla ricerca del principe azzurro” ad un certo punto scappi quando ti si presenta un tipo conosciuto sul web che appare decisamente diverso dalla foto che utilizzava sul suo profilo. Ti è mai capitata una situazione di questo tipo? In un’epoca in cui molto spesso le conoscenze tra uomo e donna avvengono sul web ci sono dei consigli da seguire che possiamo dare alle nostre lettrici per non correre il rischio di incappare nella classica “sòla”?
Per fortuna non mi è mai successo! Però ho delle amiche che hanno vissuto situazioni simili. Alcune di loro sono scappate prima del dessert fingendo di aver un imprevisto, altre hanno scelto di provarci comunque. Poi sono scappate… hahahahaha.

Purtroppo sul web siamo tutti molto vulnerabili e anche le persone più sveglie possono farsi ingannare da false identità. L’unico mio consiglio è di essere sempre molto attenti e prudenti.

Una delle tue più grandi passioni è la moda. Quali sono i brand low-cost che più ami? Qual è l’accessorio che non deve mancare nell’outfit di una donna?

Senza dubbio Zara. Il problema è che tante ragazze la pensano allo stesso modo… e il rischio di ritrovarsi vestite uguali ad altre è molto alto…

Un accessorio che non deve mancare? Adoro i cappelli, ne ho una marea. Sia d’estate che d’inverno arricchiscono il look e danno un tocco più personale.

Tess Masazza intervista alla blogger
Fonte: Tess Masazza

Un’ultima domanda. Aiutaci a risolvere un’annosa questione che ci tormenta: classica, integrale, alla francese, all’americana, alla brasiliana o alla Beyoncé? (Il riferimento lo trovate nella puntata di Insopportabilmente Donna Le donne e la disperazione, ehm, cioè la depilazione).

Beh, alla Beyoncé ovviamente. #KeepCalmAndBEyoncé

Grazie Tess!