logo
Stai leggendo: Tutte le emoji che vedremo nel 2018: 157 novità in arrivo

Tutte le emoji che vedremo nel 2018: 157 novità in arrivo

Sono pronte a invadere gli smartphone 157 nuove emoji dalla faccina accaldata alla freddolosa passando per supereroi, animali e carta igenica: scopriamole tutte.
Tutte le emoji che vedremo nel 2018: 157 novità in arrivo

Le emoji hanno invaso le nostre chat nelle app di messaggistica istantanea e in pochi anni sono diventate un “mai più senza”. Nel 2018 stanno per arrivare, il rilascio è previsto per l’estate, ben 157 nuove faccine e simboli per rendere più efficace (forse) ogni vostro messaggio.  Le immagini infatti sono state approvate e codificate dal consorzio Unicode, che si occupa di standardizzarli per tutti i gli smartphone e computere, i disegnini entreranno nelle tastiere virtuali portando il totale a 2.823 simboli oltre alle lettere dei vari alfabeti.

Ad anticipare le novità è il sito Emojipedia che si occupa, proprio come in un’enciclopedia, di raccogliere tutte le emoji rilasciate nel corso degli anni. Nel 2018 arriveranno le faccine accaldate e freddolose, quella con la lingua di Menelik e cappellino ma non mancheranno neppure nuovi look da scegliere come i capelli rossi o ricci. Entrano nuovi supereroi, supercattivi e nella sezione bandiere arriva anche quella dei  pirati, all’arrembaggio!

Se amate gli animali nel nuovo zoo digitale entrano il canguro, l’ippopotamo, il lama, il pavone e il pappagallo, e poi l’aragosta, la mosca, il tasso e persino il microbo.  Per annunciare uno spuntino nel gruppo dei colleghi di lavoro potrete usare anche il mango, la foglia d’insalata, il bagel, mooncake e cupcake.  Tantissimi gli oggetti, alcuni di prima necessità che ancora mancavano come il rotolo di carta igienica mentre la cacca è già presente, in arrivo dala bussola, alla la spugna passando per l’estintore e il simbolo dell’infinito.

Attenzione non è detto che tutte le emoji arrivino nelle nostre chat: l’organizzazione si occupa di convertire la faccina in numeri perché siano utilizzabili dalle tastiere digitali, ma poi tocca agli sviluppatori di app e sistemi operativi decidere se utilizzare quel carattere o meno. Questo è anche il motivo per cui ogni emoji ha poi una grafica differente su Android, iOs, Facebook o Skype. Non ci resta che attendere l’estate e l’aggiornamento delle tastiere dei nostri smartphone.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...