logo
Stai leggendo: Ubriaco alla guida assolto: senza avvocato l’alcoltest non è valido

Ubriaco alla guida assolto: senza avvocato l'alcoltest non è valido

L'alcoltest non è valido se non c'è l'avvocato a tutelarti. La sentenza di pochi giorni fa a Milano rischia di creare un precedente.
etilometro

Una sentenza del tribunale di Milano ha assolto un ragazzo di 20 anni scoperto ubriaco alla guida, creando un precedente pericoloso.

Pare infatti che se non c’è un avvocato a tutelarti, l’alcoltest cui ti sottopongono le forze dell’ordine non è valido.

Il giovane del caso specifico guidava “con occhi lucidi e alito vinoso” e alla prova dell’etilometro era risultato positivo. Ma gli agenti, al momento del controllo, non gli hanno detto che aveva il diritto a nominare un avvocato di fiducia prima di fare il test. La prova dell’etilometro stando a quanto denunciato dai legali dell’automobilista infatti era stata svolta senza le garanzie procedurali previste dalla legge.  

La sentenza assolve il giovane: l’accertamento non vale in un processo se non si avvisa del diritto di nominare un avvocato prima e non dopo il test.  Il giudice di Milano ha spiegato che “l’accertamento mediante etilometro dello stato di ebbrezza è da considerarsi accertamento tecnico irripetibile stante l’alterabilità, modificabilità e tendenza alla dispersione degli elementi di fatto che sono oggetto dell’analisi”.

È obbligatorio dunque avvertire l’automobilista dei suoi diritti quando le forze dell’ordine possono già desumere lo stato di alterazione del conducente. Soddisfatti gli avvocati del ragazzo per i quali “si mette finalmente un argine all’uso indiscriminato dell’etilometro da parte degli agenti ai fini della prova del reato di guida in stato di ebbrezza”.

 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...