logo
Stai leggendo: Valérie Trierweiler in ospedale dopo lo scandalo.

Valérie Trierweiler in ospedale dopo lo scandalo.

La premiere dame di Francia è stata ricoverata per un malore dopo aver appreso del tradimento di Hollande.
foto:web
foto:web

 

Puoi essere la moglie del presidente, il primo ministro, essere a capo di una nazione intera. Ma se sei una donna e vieni tradita, tu crolli. Non vale più nulla. Crolla tutto intorno e crolli anche tu.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Le Parisien, la première dame Valérie Trierweiler, compagna del presidente francese Hollande, sarebbe stata ricoverata in ospedale venerdì perché non avrebbe retto alla notizia del tradimento del compagno con l’attrice Julie Gayet, che ormai circola da giorni sui giornali di tutto il mondo.
Anche per il caro Hollande vale quanto detto sopra: puoi essere il presidente di una nazione, l’uomo più potente del mondo, ma quando nasci maschio e non uomo c’è poco da fare.
Valerie deciderà cosa fare una volta uscita dall’ospedale, a quanto pare la coppia si sarebbe presa qualche giorno per chiarire le cose. Traduzione: lei lo prenderà a randellate per qualche giorno. Oppure no, magari farà come la maggior parte di noi donne che difficilmente ci facciamo cadere la corona e semplicemente lo umilierà con i suoi silenzi, con il suo dolore, con la sua forza. Glielo auguro.
Perché l’unico modo di ripagarli del favore é lasciarli lì, a bocca aperta a guardarti raccogliere successi, a rimpiangere quello che hanno perso.
In questo probabilmente noi “povere mortali” siamo avvantaggiate. Non dobbiamo metterci nessuna maschera, nessuna facciata da mantenere, nulla. Puoi decidere di dare un calcio a tutto e voltarti per scappare il più lontano possibile da tutta quell’umiliazione. Probabilmente la première dame, per convenienza o per “dovere” non potrà fare lo stesso.
Forza Valerie, se proprio ci devi rimanere con questo caprone, fatti un toyboy e vedrai che ti senti subito meglio.

foto:web
foto:web