Lolo Jones, 40 anni, è una campionessa statunitense di corsa a ostacoli con due titoli mondiali all’attivo. Jones, comunque, oltre a essere sempre stata una grande sportiva aveva un altro sogno nel cassetto: insieme alle medaglie, il suo altro grande desiderio era diventare madre.

L’atleta ha raccontato sul suo profilo Instagram, nella giornata di ieri, della sua scelta di congelare i suoi ovuli a 40 anni. Il video, toccante e a cuore aperto, vede Lolo Jones in lacrime che riflette sul suo imminente 40esimo compleanno, confessando quanto fosse spaventata. “Terrorizzata. 15 giorni prima di compiere 40 anni. Niente mi ha spaventata di più della sensazione di non avere più tempo per avere una famiglia“, ha scritto Jones nella didascalia del post.

Nel video, Jones ha raccontato che, inizialmente, aveva pensato di congelare i suoi ovuli a 30 anni, ma continuava a “pensare che avrei incontrato un marito e tutto si sarebbe risolto“, accettando il fatto che, invece, dopo 10 anni non è ancora successo.

Per questo, Jones ha scelto di procedere da sola e ha scelto di congelare i suoi ovuli nella speranza di avere una famiglia in futuro. Nella didascalia l’atleta ha elogiato e ringraziato i medici e lo staff di Frame Fertility, con cui ha collaborato per il procedimento.

Non tutto, comunque, è stato idilliaco: Jones ha dichiarato nel video che, durante il primo appuntamento per appurare la sua fertilità, ha scoperto di avere una cisti ovarica grande come una pallina da tennis. Jones non ha specificato se i medici le abbiano tolto la ciste, ma ha chiarito che dopo alcuni test i suoi livelli di AMH, l’ormone antimulleriano, erano ancora alti: l’AMH viene usato per indicare il numero di ovuli di una persona.

Per quanto tempo è possibile congelare i propri ovuli?

La notizia è stata ovviamente una vittoria per l’atleta, che ha aggiunto: “L’équipe di Frame Fertility ha innanzitutto controllato i miei livelli di AMH, che hanno mostrato che avevo un’ottima riserva di ovuli per la mia età! 3.2!! Lode a Dio perché sono FERTILE!“.

Essendo quindi ritenuta idonea, Jones ha iniziato il processo di congelamento: nel video, l’atleta ha anche mostrato se stessa mentre si inietta delle punture nell’addome, cosa che, ha aggiunto, dovrà fare per altri 11 giorni. Secondo Extend Fertility, i farmaci ormonali vengono iniettati per 8-12 giorni per stimolare le ovaie a produrre più ovuli.

Jones, concludendo il suo video, ha incoraggiato le donne a essere proattive sulla salute riproduttiva, se intendono avere una famiglia: “Voglio incoraggiare le donne a informarsi prima. Non tutte le donne sono uguali… Se sapete di voler creare una famiglia ma non potete farlo ora, magari per motivi di carriera o se non avete un marito, valutate la possibilità di congelare i vostri ovuli“.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!