logo
Stai guardando: Il dolore per il suicidio del figlio nella video intervista di Lory del Santo a Verissimo

Il dolore per il suicidio del figlio nella video intervista di Lory del Santo a Verissimo

Lory Del Santo confessa a Verissimo: "Mio figlio Loren ci ha lasciato", ecco l'intervista rilasciata a Silvia Toffanin.

Prossimo video

Fedez: balli con la frutta e gare con i carrelli, la festa nel supermarket indigna il web

Annulla

Una lunga e intensa intervista è quella che ha rilasciato Lory Del Santo a Silvia Toffanin per Verissimo, la showgirl ha confessato il dolore per la perdita del figlio Loren avvenuta un mese. Il ragazzo 19enne si è tolto la vita a causa di una grave patologia cerebrale. “Il suo cervello si è spento per un collasso mentale” continua a ripetere la madre.

Un momento duro ma onesto di televisione, una donna che si è messa a nudo e ha raccontato i giorni successivi al dramma e le sue mille domande di madre, la ricerca continua di dare una spiegazione al quel gesto estremo. Un’intervista dove Silvia Toffanin ha cercato di entrare in punta di piedi, lasciando Lory del Santo libera di raccontare ai telespettatori il suo dramma senza andare alla ricerca ossessiva del dolore o del dettaglio.

Lory del Santo ha raccontato che suo figlio soffriva di anedonia:

Mio figlio ci ha lasciati, il suo cervello si è spento. Non riusciva più a prendere una decisione e ha avuto un collasso mentale. È stato ritrovato privo di vita. Loren è nato prematuro nel 1999, ha avuto un grande trauma durante la nascita e alcuni organi interni non erano completamente formati così mi hanno fatto delle iniezioni. Mi dissero che aveva meno dell’1% di possibilità di farcela ma aggiunsero che ogni giorno di vita sarebbe stato un dono di Dio. Ero felice di stare con lui. Non aveva problemi fisici o motori, ma potevano insorgere patologie nascoste. Faceva tutto, andava a scuola e praticava sport. L’unica cosa è che tendeva a isolarsi, a non stare con i compagni, non amava interagire con gli altri bambini. Era introverso e solitario, il suo più grande amico era il fratello.

Non voglio scendere nei particolari, ma abbiamo trovato delle prove inequivocabili di una malattia, l’anedonia. Una patologia terrificante, è sommersa, non è evidente ed è difficile da scoprire. È una malattia del cervello che porta alla degenerazione delle cellule celebrali e comporta la mancanza di volere e desiderare. Infatti non mi chiedeva mai nulla di più di quello che aveva e non amava socializzare. Non provava odio o amore, era abbastanza indifferente a ciò che accadeva intorno a lui. È una malattia inarrestabile e degenerativa. Da dicembre dell’anno scorso c’è stato un violento peggioramento, aveva iniziato a sviluppare dentro di sé una doppia personalità, lasciava tracce “segrete” e noi non ce ne eravamo accorti.

Una tragedia  che non ha scosso solo la madre, ma anche il fratello Devin, come raccontato dalla Lory Del Santo a Silvia Toffanin: “Devin non riesce a perdonarsi per quello che è successo a Loren. Erano molto attaccati e progettavano di vivere per sempre insieme”

Lory aveva già firmato un accordo con Mediaset per partecipare alla prossima edizione del Grande Fratello Vip in partenza su Canale 5 e dopo un primo forfait a causa del dramma familiare, nel salotto del sabato di Canale 5 ha confessato che vorrebbe entrare nella Casa come “terapia” per metabolizzare il dolore.

Silvia Toffanin allora la pone di fronte alle criticità di questa scelta e lei risponde: “Credo che la Casa del Grande Fratello sia l’unico posto in cui possa sentirmi protetta. Potrebbe essere una terapia. Il fatto che ci sia un confessionale, per parlare in ogni momento con qualcuno, può farmi bene. (…)Non mi fanno paura i momenti di solitudine nella Casa. Quelli in cui ti ritrovi a riflettere. La solitudine non mi fa paura. La solitudine è una forza. Ti fa meditare per trovare soluzioni”.

Nella prima puntata, in onda stasera lunedì 24 ottobre, i telespettatori scopriranno se Lory ha deciso o meno di varcare la porta rossa.