logo
Stai guardando: Perché è normale che Elisabetta Canalis vada a trovare la bimba di Vieri

Perché è normale che Elisabetta Canalis vada a trovare la bimba di Vieri

Elisabetta Canalis ha fatto visita ai neo genitori Costanza Caracciolo e Christian. Perché sì, è normale che una ex rimanga amica di chi ha amato.

Prossimo video

Perché non si può non volere bene a Luciana Violini, la nonna Instagram di Fedez

Annulla

Elisabetta Canalis è andata a trovare Costanza Caracciolo e Christian Vieri, da poco genitori della piccola Stella. Accompagnata dalla figlia, Skyler Eva, la ex velina, ormai naturalizzata americana, ha portato un regalo alla primogenita della coppia, immortalando il momento con un video postato poi sul suo account Instagram.

Tutto normale, niente di diverso da quello che accade solitamente tra amici, se non fosse che molti, commentando il post sui social, hanno sottolineato e ricordato che tra la Canalis e Vieri c’è stata una lunga e bellissima storia d’amore, di cui entrambi parlano tuttora benissimo, tanto che l’ex calciatore una volta ha dichiarato di non aver mai amato nessun’altra come Elisabetta (questo accadeva prima che incontrasse Costanza, ça va sans dire).

Come fai a rimanere amica di un uomo che hai amato così tanto?

È infatti la domanda che molti hanno posto all’ex velina sarda, sorpresi nel vedere la sua visita a casa di Vieri e Costanza; il fatto è che, invece, non solo non c’è nulla di male, anzi tutto il contrario, ma è assolutamente normale che due ex possano rimanere in ottimi rapporti, e andare avanti ciascuno con la propria vita, pur mantenendo bellissimi ricordi e una profonda stima reciproca.

Forse siamo fin troppo abituati all’idea di separazioni conflittuali, dolorose, piene di ripicche e di gelosie, perché sembra decisamente più facile lasciarsi male che lasciarsi e basta; eppure, non c’è regola scritta secondo cui un ex debba per forza essere sempre odiato, detestato, e ripudiato. A volte si può esaurire l’amore ma conservare l’affetto, il rispetto, il bene.

Se pensiamo a Giorgia e allo sfortunato Alex Baroni, abbiamo un esempio perfetto di un sentimento che finisce per lasciare il post a un altro, di tutt’altro tipo; la cantante, infatti, pur essendosi divisa da Alex un anno prima dell’incidente che gli costò la vita, è stata devastata dalla notizia della sua scomparsa, e ancora oggi, a distanza di sedici anni, non manca un appuntamento con il suo compleanno o con l’anniversario della sua morte per ricordarlo.

Ma di esempi, in realtà, ce ne sono a bizzeffe: Alessia Marcuzzi, ad esempio, non ha potuto dire di no quando Gaia Lucariello, promessa sposa dell’ex della conduttrice, Simone Inzaghi (e padre del suo primogenito Tommaso), le ha chiesto di essere la sua testimone di nozze.

C’è anche chi ha fatto di più, regalando al primo marito della moglie un anello identico al suo, per celebrare il rapporto d’amicizia nato: come Jason Momoa, marito di Lisa Bonet, a sua volta ex di Lenny Kravitz: proprio quest’ultimo ha ricevuto in dono dal divo di Aquaman un anello a forma di teschio, come ringraziamento per il supporto datogli durante la sua prima esperienza al Saturday Night Live.

Insomma, chi l’ha detto che quando finisce un amore si debba per forza cancellare tutto ciò che c’è stato, e far finta di non conoscersi? Anzi, riuscire a restare amici e a essere contenti per le gioie dell’altro è un grande sintomo di maturità, e di vero affetto. Proprio Elisabetta Canalis ha confessato di aver pianto chiamando Christian Vieri dopo la nascita di Stella, per congratularsi.

Come succede solo con le persone che, a dispetto del tempo che passa, rimangono importanti.

Ha spiegato, e noi non possiamo che darle ragione.