logo
Stai guardando: “Perché voglio chiamarti mia moglie” la proposta di matrimonio di Glenn Weiss agli Emmy

“Perché voglio chiamarti mia moglie” la proposta di matrimonio di Glenn Weiss agli Emmy

Il regista Glenn Weiss chiede la mano della fidanzata Jan Svendsen durante gli Emmy.

Prossimo video

Fedez: "Il successo mi ha imborghesito: sono diventato ciò che ho sempre odiato"

Annulla

Glenn Weiss, vincitore dell’Emmy per la regia dell’ultima edizione della notte degli Oscar, è salito sul palco della cerimonia della 70esima edizione degli Emmy per ritirare il premio e invece di fare i ringraziamenti di rito, ha chiesto la mano alla fidanzata.

Il regista 57enne ha così fatto la sua proposta di matrimonio in mondovisione lasciando incredulo tutto il pubblico che stava assistendo alla consegna dei premi tv, ma soprattutto la fidanzata Jan Svendsen, seduta in platea. Nel momento del discorso di rito Glenn Weiss ha parlato di sua madre recentemente scomparsa e poi ha detto:

Sai perché non mi piace chiamarti la mia ragazza? Perché voglio chiamarti mia moglie

Così è partito un tripudio di applausi e felicitazioni da tutti gli ospiti del teatro, la fidanzata è così salita sul palco e lui si è inginocchiato per la proposta vera e propria “Mi vuoi sposare?”, lei ha detto… Sì!

Il regista poi le ha messo al dito l’anello di fidanzamento molto speciale: “Voglio darti questo anello che mio papà aveva dato a mia mamma, di fronte a queste persone, mia madre e ai tuoi genitori”.

Il regista ha ricordato la madre da poco scomparsa e quanto Jan sia importante nella sua vita. La dichiarazione d’amore e proposta di matrimonio è diventata in pochissime ore virale e ha fatto commuovere il pubblico di tutto il mondo. Sono così sbocciati i fiori d’arancio per il regista Glenn Weiss e la sua dolce metà Jan Svendsen, una serata che difficilmente dimenticheranno e sicuramente uno dei momenti più romantici degli Emmys 2018.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...