logo
Stai leggendo: Weinstein, la sua società verso la bancarotta

Weinstein, la sua società verso la bancarotta

La società fondata da Harvey Weinstein sta per avvicinarsi alla bancarotta. La Weinstein Company, fondata dal produttore Harvey Weinstein accusato di molestie sessuali da parte di diverse donne del mondo del cinema, potrebbe presto chiudere i battenti
Anche gli uomini contro Weinstein, aggredito da un giovane in Arizona

La società fondata da Harvey Weinstein sta per avvicinarsi alla bancarotta. La Weinstein Company, fondata dal produttore Harvey Weinstein accusato di molestie sessuali da parte di diverse donne del mondo del cinema, potrebbe presto chiudere i battenti. A riportarlo diversi giornali americani, tra cui il Los Angeles Times e il New York Times.

Pur riconoscendo come questo esito sia estremamente sfortunato per i nostri dipendenti, i nostri creditori e ogni vittima, il board non ha scelta se non quella di perseguire l’unica azione percorribile per massimizzare il valore residuo dell’azienda: un ordinato processo di bancarotta

Proprio recentemente un gruppo di investitori guidati da Maria Contreras-Sweet pronti a rilevare la società di Weintesin hanno fatto un passo indietro. La trattativa per acquistare la Weinstein Company (sul piatto 500 milioni di dollari) sarebbe saltata per via di un’azione legale avviata dal procuratore generale di New York contro Weinstein perché si temeva che la vendita della società potesse in qualche modo privare le vittime di Harvey da un risarcimento adeguato da parte della stessa società.

Secondo il procuratore generale, Eric Schneiderman, la Weinstein Company non era stata in grado di proteggere i dipendenti dal comportamento sessualmente predatorio del produttore cinematografico.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...