A Firenze un albero piantato per ogni vittima del COVID-19 - Roba da Donne

A Firenze un albero piantato per ogni vittima del COVID-19

Nella città di Firenze verranno piantati 172 alberi, in memoria di altrettante persone che hanno perso la vita per colpa del COVID-19.

Quello che stiamo vivendo è un periodo che difficilmente dimenticheremo. Così come non verranno dimenticati i quasi 35mila cittadini e cittadine italiani che hanno perso la vita. La città di Firenze ha pensato proprio a chi ha perso la battaglia con il virus.

Nei prossimi giorni – manca solo la conferma ufficiale sul luogo – verranno piantati 172 alberi, uno per ogni vittima del COVID-19 residente a Firenze città. L’annuncio è arrivato dal Sindaco Nardella, che ha spiegato anche che per ora non è stata decisa in quale area della città verranno piantati gli alberi.

Qualcuno, come scrive l’edizione Fiorentina del Corriere lo ha già fatto, piantando lecci, platani, tigli, farnie e tanti altri tipi di piante.

COVID-19, il dottor Bassetti: "Il virus si è indebolito, no ai catastrofisti"

Anche le dediche sono diverse, qualcuno porta il nome della persona a cui dedicato, qualcun altro va più sul generico.

Non tutti sono dedicati alle vittime del COVID: segno che i fiorentini vogliono più verde nella loro città.
Anche il sindaco Nardella lo vuole. Poche ore fa ha dichiarato che la pandemia ci ha insegnato, semmai non lo sapessimo, che la questione ambientale è centrale.

Si tratta di un’iniziativa che ha messo d’accordo quasi tutti i fiorentini. C’è chi ha già piantato un albero con una dedica per un caro scomparso in questi mesi difficili e chi lo ha fatto per aiutare l’ambiente.

“Leggiamo parole commoventi nelle dediche: c’è chi lo dedica a un parente, un amico e chi al futuro”, ha dichiarato l’assessore Del Re, che ha aggiunto che nella visione della giunta c’è una “Firenze più verde e sostenibile”.
“Quello della forestazione urbana è un tema importante, bisogna sensibilizzare i cittadini alla lotta ai cambiamenti climatici”.

La Toscana è una delle regioni italiane dove il virus è in evidente ritirata: ieri si sono registrati solo 4 nuovi casi positivi. Dall’inizio della pandemia oltre 10.000 persone si sono ammalate e 1.000 sono decedute.

La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...