logo
Stai leggendo: “Aiutatemi ho bisogno di voi per continuare a vivere”, l’appello per salvare Alessandro

"Aiutatemi ho bisogno di voi per continuare a vivere", l'appello per salvare Alessandro

L'appello di mamma Cristina ha raggiunto milioni di persone, e questo potrebbe salvare la vita del suo bambino. Alessandro ha ancora un mese di tempo per trovare un donatore di midollo, altrimenti per lui non ci saranno più speranze.

Alessandro cerca un donatore di midollo osseo per un trapianto urgente, è la sua unica speranza di sopravvivere. La storia del piccolo, raccontata dalla sua mamma, ha commosso tutti e ha spinto tantissime persone a compiere una buona azione. Quello che la famiglia del bambino chiede a tutti noi è molto semplice: iscriversi al registro dei donatori di midollo osseo, l’ADMO. Se Alessandro troverà qualcuno che sia compatibile, potrà infatti avere una chance di diventare grande.

Lo straziante appello di Cristina, la mamma del piccolo, ha rapidamente fatto il giro del web. Alessandro Maria ha compiuto da poco 1 anno e mezzo ed è affetto da una malattia genetica rarissima, la linfoistiocitosi emofagocitica (HLH). Questa patologia è causata dalla mancanza di una proteina che regola la produzione di cellule macrofagiche, ovvero i globuli bianchi – i tasselli primari del nostro sistema immunitario.

Attualmente non esiste una cura per la HLH: l’unico modo per guarire è effettuare rapidamente un trapianto di midollo osseo, affinché il sistema immunitario malato venga sostituito da uno sano. La tempestività è fondamentale, perché la linfoistiocitosi progredisce molto velocemente e provoca in breve tempo danni irreversibili al sistema nervoso. Proprio per questo motivo i medici hanno dato ad Alessandro ancora un mese di tempo per trovare un donatore di midollo compatibile. Il caso è simile a quello della piccola Elisa.

Il bimbo è figlio unico e non può quindi contare su un fratellino o una sorellina compatibili. Il prossimo 30 novembre 2018 scade il termine stabilito dai medici, una vera e propria corsa contro il tempo nella speranza che arrivi finalmente il donatore tanto atteso. Per aiutare Alessandro, basta compiere un gesto semplicissimo. Sul sito dell’ADMO troverete un modulo di iscrizione: una volta compilato sarete contattati per prendere un’appuntamento nella sede a voi più vicina.

Con un piccolo campione di sangue o di saliva sarà possibile essere inseriti nel registro dei donatori di midollo e finire in tempo reale nel registro mondiale. Qualora doveste risultare compatibili con il piccolo Alessandro o con qualsiasi altro malato in attesa di trapianto, sarete immediatamente ricontattati. La donazione di cellule emopoietiche è semplice: viene effettuata con un prelievo di sangue, dopo aver assunto un farmaco che aumenti la produzione di cellule staminali. In pochi minuti potreste salvare una vita.

Questo è il sito dell’ADMO nel quale trovate tutte le informazioni necessarie per diventare donatori.

Rating: 4.5/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...