Alexa chi? L'assistente virtuale ideale è Bender - Roba da Donne

Siri, Cortana, Google Home, Amazon Alexa…l’assistente virtuale sta diventando man mano parte della nostra quotidianità, entrando nelle case di milioni di persone in tutto il mondo e promettendo loro di facilitare tante piccole azioni quotidiane attraverso gli ordini impartiti con la voce.

La concorrenza è davvero tanta, ma negli ultimi giorni ha fatto la sua comparsa un nuovo assistente che sta rubando la scena a tutti gli altri: Bender, direttamente da Futurama, pronto a rispondere alle tue domande con battute irriverenti e il suo linguaggio molto colorito.

A crearlo è stato l’utente di Reddit Zen_Kong che ha deciso di condividere con tutti il suo progetto per la realizzazione di un assistente virtuale dalle sembianze del robot più amato delle serie animate.

Ad animare Bender è un Raspberry Pi Zero W impiantato nella sua testa. Il riconoscimento vocale è stato affidato al Pocketsphinx e mentre l’elaborazione delle richieste avviene tramite un codice in linguaggio Python. Molte delle risposte sono state estrapolate direttamente della serie animata.

Al momento le sue funzioni sono molto limitate, ma a livello estetico Zen_Kong e suo fratello (che si occupa dei componenti elettronici) hanno fatto sicuramente centro.  La loro idea è quello di collegarlo a internet e trasformarlo in un assistente a tutti gli effetti.

Nonostante il grande successo ottenuto su internet, Zen_Kong ha sottolineato in un commento di non aver intenzione, al momento, di metterlo in vendita:

“Non lo abbiamo ideato come un prodotto commerciale. Bender è copyright di Fox, dovremmo acquisire la licenza. Ma dubito ce la concedano. Alcune parti che abbiamo utilizzato provengono dalla “spazzatura”  (un microfono di una vecchia cuffia per smartphone, un altoparlante e un amplificatore di casse acustiche economiche).  E poi, vivendo in Russia, sarebbe difficile gestire ordini internazionali. Ma visto che c’è così tanto interesse, per curiosità, quanto sareste disposti a pagare per averne uno? :)”

L’unico modo per avere il proprio Bender personale, per il momento, è quello di costruirselo da soli. Fortunatamente i due sviluppatori hanno deciso di rilasciare gratuitamente la guida completa, compresa la lista dei componenti e i modelli per la stampante 3D.

La discussione continua nel gruppo privato!