A dieci anni dalla morte, gli abiti di Amy Winehouse sono stati messi all’asta. La casa d’aste Julien’s Auctions ha predisposto l’esposizione di oltre 800 capi d’abbigliamento e accessori appartenuti alla tormentata cantautrice, tra cui abiti, bustini, scarpe, occhiali, strumenti musicali e dischi. Si stima che il valore degli oggetti esposti si aggiri intorno ai 2 milioni di dollari.

Un’altra parte dell’asta riguarderà una serie di capi indossati negli anni in cui la stella della musica pop doveva ancora raggiungere il successo mondiale, risalenti quindi agli inizi degli anni 2000.

Tra gli abiti appartenenti a questa sezione troviamo il celebre abito a fiori dorato di Dolce & Gabbana, indossato durante un concerto nel 2007, un top a fiori, il cui valore stimato è compreso tra i 2mila e i 4mila dollari, e un bustier leopardato.

Si calcola, inoltre, che il valore degli abiti indossati durante il suo ultimo tour del 2011 si aggiri intorno ai 5-7mila dollari.

L'ultima notte di Amy Winehouse, sola con i suoi demoni... tranne Blake

Tra gli abiti esposti ci sarà anche quello indossato dalla Winehouse durante il suo ultimo concerto, tenutosi a Belgrado un mese prima della morte (avvenuta nel luglio 2011). In quell’occasione, la cantante fu costretta ad abbandonare il palco perché troppo ubriaca.

“Questa asta presenterà gli abiti, le scarpe, i gioielli e gli accessori più iconici di Amy Winehouse – utilizzati per palcoscenici, servizi fotografici e performance – sinonimo di stile personale e firma artistica distintiva della star della musica soul e diva del pop, vincitrice di cinque Grammy Award”, si legge sull’account Instagram ufficiale della casa d’aste. “Insieme ai suoi oggetti più personali, tutti gli abiti saranno presentati per la prima volta in un’asta”.

L’asta avrà luogo a Beverly Hills, in California, il 6 e 7 novembre. La Julien’s Auction ha inoltre affermato che è stato molto difficile convincere i genitori della cantante britannica a cedere gli oggetti privati della figlia, ma hanno tenuto a sottolineare che tutto il ricavato dell’asta verrà utilizzato per mantenere vivo il ricordo della figlia e per sostenere la loro fondazione – la Amy Winehouse Foundation – che sostiene i giovani che soffrono di dipendenze da alcol e droga.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!