Il quotidiano inglese The Sun ha lasciato trapelare alcune indiscrezioni riguardo ai titoli di Archie e Lilibet Mountbatten-Windsor, figli di Harry e Meghan: a quanto sembra, re Carlo III revocherà i loro titoli di Altezze Reali.

Secondo i protocolli stabiliti da Re Giorgio V nel 1917, i figli e i nipoti di un re o una regina hanno il diritto automatico al titolo di S.A.R. (Sua Altezza Reale) e di principe o principessa: Archie e Lilibet Mountbatten-Windsor, quindi, avrebbero automaticamente diritto a questi titoli, ora che il loro nonno, Carlo, è re.

Morta la Regina cambiano i titoli reali: ecco come

Sembra, tuttavia, che Carlo III abbia deciso di revocare ai nipoti i titoli di H.R.H (His or Her Royal Highness, Sua Altezza Reale), lasciando loro, però, i titoli di principe e principessa.

Secondo il Sun, il nuovo sovrano avrebbe infatti deciso di emettere la Letter Patent, ovvero un emendamento che il re può varare con valore di legge, con la quale revoca ai nipoti il titolo di Altezze Reali perché non saranno mai membri attivi della famiglia reale.

Questa recente decisione di re Carlo, stando a quanto riportato dalla fonte che ha rivelato al Sun l’indiscrezione, avrebbe fatto arrabbiare i genitori di Archie e Lilibet Mountbatten-Windsor, Harry e Meghan: “I Sussex sono preoccupati per la sicurezza dei loro figli e diventare principe e principessa dovrebbe dare loro il diritto a un certo livello di protezione. Ne hanno parlato a lungo, sono stati implacabili fin dalla morte della Regina“, ha dichiarato la fonte. “Non saranno mai working royals, dunque nessun titolo di Altezza Reale per i piccoli Mountbatten-Windsor. Ecco perché Harry e Meghan sono furiosi“.

Meghan Markle nella celebre intervista con Oprah Winfrey aveva però accusato la famiglia reale di non aver assegnato il trattamento di principe ad Archie “a causa della sua razza“. Per quanto i titoli non significhino niente per Markle, così ha dichiarato, si aspettava che venissero dati ad Archie “per la sicurezza di suo figlio“.

Se la revoca del re Carlo verso i figli di Harry si rivelasse vera, comunque, non sarebbe una decisione illogica, in quanto anche Harry è stato privato dei titoli da quando ha lasciato la vita di membro attivo della royal family per trasferirsi con la moglie negli USA che, oltretutto, è il Paese natale di Lilibet Mountbatten-Windsor.

I Sussex, tuttavia, se lo aspettavano e speravano nell’assegnazione di tutti i titoli ai figli: forse, stando a quanto ipotizzano i media, è anche per questo che Archie e Lilibet Mountbatten-Windsor non raggiungeranno i genitori a Londra per il funerale della bis-nonna, che si terrà lunedì 19 settembre.

La versione ufficiale è che “Harry vuole proteggerli dalle dolorose esperienze che lui stesso ha vissuto da bambino, su tutte camminare dietro la bara della madre“, come ha riportato l’editorialista del Telegraph Bryony Gordon.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!