Abbiamo trovato un mondo surreale, come se fossimo atterrati su un altro pianeta”. Queste le prime parole dei tre astronauti che, dopo sei mesi di missione, hanno lasciato la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per fare ritorno sulla Terra. I

nsieme a Oleg Skriposhka, rappresentante dell’Agenzia Spaziale Russa che ha guidato la soyuz verso “casa”, hanno fatto ritorno anche due astronauti della NASA: Jessica Meir e Andrew Morgan.

Una volta atterrati hanno notato immediatamente i cambiamenti causati dall’emergenza sanitaria correlata all’epidemia di Covid-19 sul nostro pianeta. Il lockdown ha cambiato anche i protocolli previsti per gli astronauti. Per riportarli a casa, le squadre incaricate di accoglierli sulla Terra sono state infatti sottoposte a numerosi test per il Covid-19 e costrette a indossare speciali indumenti protettivi oltre che le mascherine.

Il trio aveva iniziato le procedure per il rientro alle 21.53 di giovedì 16 aprile. L’atterraggio, completato alle 11.16 di venerdì in Kazakistan, è avvenuto con successo.

I tre avevano iniziato la loro missione in momenti diversi: Andrew Morgan ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale il 20 luglio 2019. Durante la sua permanenza, la ISS ha compiuto 4.352 orbite terrestri, per un totale di 115,3 milioni di miglia. I suoi esperimenti, ad alcuni dei quali ha lavorato anche l’astronauta italiano Luca Parmitano, hanno permesso di acquisire una maggiore conoscenza sugli effetti sul corpo umano di lunghi viaggi nello spazio. Nel corso della sua permanenza in orbita, Morgan ha anche condotto sette passeggiate nello spazio della durata totale di 45 ore e 48 minuti.

Come abbiamo fatto scappare Samantha Cristoforetti dall'Italia (non dallo Spazio)

Jessica Meir e Oleg Skripochka invece sono partiti per la loro missione il 25 settembre 2019 e hanno trascorso 205 giorni nello spazio. Nel corso della loro permanenza, la ISS ha compiuto 3.280 orbite terrestri per un totale di 86,9 milioni di miglia. Meir è stata protagonista di numerose ricerche, tra cui un’indagine con la quale ha studiato il funzionamento del tessuto del cuore umano nello spazio.

La discussione continua nel gruppo privato!