Se con Instagram siamo abituati a caricare selfie e foto appositamente scelti in precedenza, con BeReal non si può scegliere quale foto postare: l’app costringe a caricare foto in real time.

L’app invia una notifica sul cellulare in un momento improvviso della giornata, e l’utente ha 2 minuti per scattare due foto (una che riprende l’utente e l’altra quello che sta facendo al momento) che verranno postate in tempo reale con tutti i suoi amici. L’app non può essere ingannata: non si può caricare una foto vecchia né modificare la foto scattata con dei filtri.

Qual è lo scopo di questa app votata alla spontaneità? Creata nel 2020 in Francia BeReal ha scalato le classifiche di Apple Store a metà del 2022, superando sia Snapchat che Facebook, come riporta RivistaStudio: il motivo del suo successo è la totale sincerità dell’app.

Forse Instagram, con le sue foto perfette e i suoi video editati, funziona ancora, ma la Generazione Z (che si colloca tra i nati dal 1996 al 2012, secondo Reuters) si è stancata di ciò che è artificiale, di contenuti troppo perfetti, ritoccati, che molto spesso, soprattutto per le giovani donne, sono uno scoglio al benessere mentale perché promuovono standard di bellezza, immagini e stili di vita irraggiungibili.

Chiara Ferragni chiede ai fan: paghereste per contenuti esclusivi su Instagram? Quanto?

BeReal si mostra invece come un baluardo delle immagini autentiche, uno specchio di cosa davvero sta facendo il tuo amico in un martedì sera qualunque: su questa nuova app non si deve dimostrare niente a nessuno, si può raccontare ciò che siamo davvero, senza filtri né preparazioni.

BeReal è, in un certo senso, un safe space in cui si può essere noi stessi senza dover ostentare niente, senza paura di competere, senza l’ansia di dover essere all’altezza di sandard di bellezza o stili di vita al di sopra della norma.

In questa app, infatti, non c’è bisogno di postare foto in cui si fanno cose meravigliose 24 ore su 24: anzi, magari l’app ci chiederà una foto proprio nel momento in cui siamo sul divano, spettinati e con il nostro pigiama di pile infilato nei calzini, a disperarci per il finale strappalacrime del nostro film preferito.

E niente paura: su BeReal nessuno ci giudicherà per questo.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!