Brooke Shields, stuprata a 20 anni: "Non ho lottato molto, ero congelata"

L'attrice ha presentato al Sundance Film Festival "Pretty Baby", il documentario che ripercorre la sua vita. Del terribile episodio ha affermato: "Avevo paura di soffocare o qualcosa del genere. Pensai solo: Cerca di sopravvivere e venirne fuori".

A 20 anni, Brooke Shields fu stuprata. L’attrice, 57 anni, lo ha raccontato solo ora in Pretty Baby: Brooke Shields, il documentario che ripercorre la sua vita presentato in anteprima al Sundance Film Festival. Poco dopo essersi diplomata al college la star incontrò un uomo – di cui non ha rivelato il nome – credendo di stare partecipando a un casting per un film. Quella che doveva essere una cena di lavoro si trasformo invece in un’aggressione.

Apriamo le stanze di Barbablù: "Parliamo di violenza sessuale ai danni di attrici e attori"

L’uomo l’aveva infatti invitata a cena nel suo albergo, per discutere di lavoro. Al termine del pasto, sostenendo di voler chiamare un taxi per lei, la fece salire in camera. Poi la violentò.Avevo paura di soffocare o qualcosa del genere. Non ho lottato molto, ero assolutamente congelata. Credevo che il mio no sarebbe stato sufficiente“, le parole con cui Shields ha ricordato la violenza.

Quel “No“, però, non basto. “Cerca di sopravvivere e venirne fuori“, era tutto quello che l’attrice riusciva a dirsi durante lo stupro. Dopo il fatto, Shields telefonò a un amico, raccontandogli quanto accaduto. Alle parole di lui: “È uno stupro“, l’unica cosa che riuscì a rispondere fu: “Non sono pronta a crederci“. Era sconvolta e confusa.

All’interno di Pretty Baby: Brooke Shields  vengono raccontati altri episodi scioccanti della vita della star. A partire dal ruolo che interpretò nella celebre pellicola di Louis Malle del 1978 (da cui il suo documentario prende il nome). Nel film, Brooke Shields, a soli 11 anni, interpretava una giovanissima prostituta e appariva in alcune scene di nudo:Ero solo una bambina e mi trasformarono in oggetto del desiderio“.

Turbante anche la vicenda che la coinvolse all’età di 16 anni, quando era già una stella del cinema mondiale. Un fotografo e amico di famiglia cercò di vendere alcune foto di nudo che le aveva scattato quando aveva solo 9 anni. Sua madre fece causa, ma il tribunale stabilì che aveva ragione il fotografo. Pretty Baby, in uscita sulla piattaforma di streaming Hulu, racconta anche la successiva ossessione mediatica per la verginità dell’attrice.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!