Covid-19, Silvio Brusaferro (Iss): “Nelle mascherine il virus rimane per 7 giorni: le chirurgiche non vanno riusate“.

Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro, ha invitato tutti a non riutilizzare le mascherine chirurgiche, sottolineando che possono essere utilizzate per un uso prolungato da 2 a 6 ore.

Rosa Draisci del Centro Nazionale sostanze chimiche, prodotti cosmetici e protezione del consumatore dell’ISS, nel corso della audizione del Presidente Brusaferro alla Commissione di inchiesta sulle attività illecite riguardo il ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali a essi correlati, ha spiegato che dopo uno studio in laboratorio, sono state rilevate parti di virus nella parte interna delle mascherine, dopo 7 giorni dall’inoculo.

“Si tratta di una sperimentazione che prevedeva il rilevamento dei virus nelle diverse superfici. Nella parte interna delle mascherine è risultato rilevabile fino a 7 giorni”.

Guanti e mascherine, non abbandonarli per strada: rischio catastrofe ambientale

In merito alla possibilità di riutilizzare i dispositivi monouso come le mascherine chirurgiche, Brusaferro ha ricordato che sono stati proposti alcuni sistemi di bonifica basati sull’uso del calore secco. Ma nonostante abbiano superato i test di performance, hanno bisogno di ulteriori approfondimenti perché presentano elementi di incertezza.

Silvio Brusaferro ha raccomandato di non utilizzare mascherine molto sofisticate a livello domestico, ma in base a contesti diversi si può utilizzare lo strumento di protezione più appropriato, pertanto, “usare la mascherina appropriata per l’uso appropriato potrebbe essere uno slogan da utilizzare per campagne informative nella popolazione“.

Il Presidente dell’Iss ha aggiunto:

“Si tratta di uno studio scientifico in ambienti protetti, non è dunque immediatamente assimilabile a situazioni normali. Costruire un setting sperimentali vuol dire tenerlo protetto da luce del sole e da altri fattori che hanno una influenza”.

Poi ha voluto avvertire che un eccesso di disinfettanti arriva negli scarichi ed entra in un ciclo, le disinfezioni quindi possono provocare degli effetti indesiderati se vengono utilizzate in modo estensivo e intensivo.

Articolo originale pubblicato il 4 Giugno 2020

La discussione continua nel gruppo privato!