È tutto pronto per il 3 settembre 2021, data d’uscita di Cenerentola, la nuova rivisitazione della celebre fiaba in chiave musical. A vestire i panni di Ella sarà Camila Cabello che propone una versione del personaggio forte e desideroso di vivere il proprio sogno, che non è quello del vissero e felici e contenti al fianco del principe. Questa Cenerentola 2.0 è rivoluzionaria, vuole fare la stilista e non ha nessuna voglia di passare la sua vita annoiandosi su di un Palco Reale.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da camila (@camila_cabello)

Il nuovo adattamento, che sarà proposto all’interno del catalogo di Prime Video, disponibile anche su Sky Q e NOW, non ha solo modernizzato la protagonista ma con le clip che sono uscite nei mesi passati ha presentato al mondo anche una nuova fata madrina interpretata da Billy Porter, che non è passato inosservato né tanto meno indenne da critiche per questo ruolo. Ecco il trailer ufficiale del film scritto e diretto da Kay Cannon. Inizialmente la pellicola avrebbe dovuto trovare spazio a febbraio, e in seguito a luglio nelle sale cinematografiche, ma almeno per il momento si è preferito cancellare questa opzione, decidendo di vendere i diritti di distribuzione ad Amazon.

"Siamo umane e va bene così": la lezione di body positivity di Camila Cabello

L’idea alla base di questa nuova versione della favola cult che tutti conoscono, è quella di proporne un’alternativa arrangiata in chiave moderna. Il tutto nasce da un’idea di James Corden, legato al progetto in qualità di produttore, esattamente come Leo Pearlman. Oltre a Camila Cabello e Billy Porter, il film vedrà anche la partecipazione di: Idina Menzel, Minnie Driver e Nicholas Galtzine.

Nel film musical la giovane Cenerentola, che tutti chiamano Ella, ha una vita tutt’altro che semplice: come da copione sarà costretta a subire le angherie della matrigna e delle sue sorellastre, mentre lei vorrebbe riuscire solo a costruirsi il suo futuro. Ella non sogna il grande amore, né le agiatezze della vita a palazzo, come non sente neanche il bisogno di essere tratta in salva da un uomo. Lei vuole farcela da sola, riuscendo a vendere i suoi abiti perché la moda è la sua vita.

Articolo originale pubblicato il 4 Agosto 2021

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!