Carolina Marconi si racconta a Verissimo da Silvia Toffanin: la storia della sua lotta al cancro e la riscoperta forza che ha trovato in se stessa.

Non è riuscita a trattenere le lacrime Silvia Toffanin che, all’entrata di Carolina Marconi, ha dovuto prendersi un momento prima di poter iniziare l’intervista. Carolina ha raccontato la sua storia, la sua lotta. La ex concorrente del Grande Fratello combatte con un cancro al seno diagnosticato dopo una mammografia di controllo, e adesso è senza capelli.

Si sono commosse entrambe, Silvia e Carolina, e quest’ultima ha dichiarato orgogliosamente, come si vede nel video dell’intervista, che “mi piaccio da pelatina, io sto bene anche così… adesso sono così, tanto poi i capelli ricrescono“.

Queste sono le parole di una forza d’animo incredibile che Carolina “nemmeno sapeva di avere“, come ha raccontato a Silvia Toffanin. Carolina ha scoperto di avere un tumore al seno dopo una mammografia di controllo: sperava di poter avere un figlio ma, dato che non arrivava, ha iniziato a fare diversi test per capire il problema. Proprio dopo una mammografia, le è stata data la notizia della scoperta di un piccolo nodulo al seno.

"Non capita solo alle altre: in questa foto avevo il cancro ma non lo sapevo"

Carolina ha raccontato alla Toffanin come, all’inizio, la notizia della malattia sia stata un colpo durissimo da digerire. Inizialmente, rifiutava di crederci. Tuttavia, come racconta lei stessa, dopo un po’ ha cominciato a farsi forza: “Nemmeno io sapevo di avere una forza del genere“, ha dichiarato.

Carolina, come si può vedere nel video, ha anche raccontato di come questa situazione l’abbia messa nella posizione di poter capire chi davvero le sta vicino. Di chi davvero può fidarsi, in momenti così difficili della propria vita. “Nei momenti importanti capisci davvero chi ti vuole bene“, ha detto alla Toffanin.

Come ha ribadito Carolina, “l’importante è quello che ho dentro“. Parole che colpiscono con forza, veritiere e coraggiose. Proprio come lei tantissime donne affrontano questa stessa lotta e non devono sentirsi sole, ma incoraggiate dall’esempio di una donna così combattiva.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!