logo
Stai leggendo: Ballando con le stelle, Carolyn Smith confessa: “Il cancro è tornato”

Ballando con le stelle, Carolyn Smith confessa: "Il cancro è tornato"

"Ho un altro intruso. È esattamente dello stesso tipo del primo, ma molto piccolo e circoscritto. Sapevo di una possibile recidiva, non me l’aspettavo così in fretta" ha spiegato Carolyn Smith.
carolyn smith

Non è un buon periodo per il mondo dello spettacolo. Prima Nadia Toffa, poi Daria Bignardi e infine Sabrina Scampini, giornalista di Quarto Grado: tutte e tre hanno parlato apertamente della loro lotta ad un male che hanno sconfitto. Ora è Carolyn Smith, presidente della giuria di “Ballando con le stelle”, talent show di Rai 1 condotto da Milly Carlucci (che dovrà scontrarsi contro “C’è posta per te” di Maria De Filippi), a raccontare la sua esperienza. La Smith ha deciso di parlare della sua malattia al settimanale “Gente”, in edicola dal 10 marzo: per la prima volta, infatti, ha confessato di essere alle prese col cancro. Queste le sue parole:

Ho un altro intruso. È esattamente dello stesso tipo del primo, ma molto piccolo e molto circoscritto. Sapevo di una possibile recidiva, non me l’aspettavo così in fretta.

Carolyn Smith, testimonial Airc, associazione italiana per la ricerca sul cancro, ha spiegato perché anche stavolta ha deciso di non nascondersi, di parlare apertamente della sua malattia affinché la sua battaglia possa aiutare quelli che, oggi, si trovano nella sua stessa condizione. Una donna coraggiosa che ha spiegato il modo in cui è venuta a conoscenza del suo male; è stato uno dei suoi yorkshire:

Una sera ha iniziato a grattare e ad annusarmi la mammella sinistra, io gli dicevo: “Amore, è già finito tutto”. Quando ho saputo dell’intruso l’ho ringraziato per avermi avvertito.

E ancora:

Per me ormai è una missione fare capire che il tumore non deve essere un tabù e sostenere gli altri, dare loro coraggio e forza.

Carolyn Smith festeggia i 10 anni a “Ballando con le stelle”:

All’inizio, in trasmissione, è stato difficile. La gente non capiva i miei giudizi tecnici. Mi fermavano per strada per dirmi perfida o bastarda. Poi il mio italiano è migliorato e hanno iniziato a dirmi brava. Ora sento forte l’affetto della gente. 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...