Il potente video di Christina Aguilera che mostra quanto i social danneggino i giovani

Beautiful usciva nel 2002 e lanciava un messaggio molto importante. A distanza di vent'anni, l'artista ha rilasciato una nuova versione della canzone, le cui immagini sono altrettanto significative.

Era il 2002 quando Christina Aguilera pubblicava l’ormai iconica Beautiful, per lanciare un messaggio sull’importanza della bellezza interiore e sul sapersi accettare con tutte le proprie imperfezioni e diversità, indipendentemente da quello che dice la gente. In occasione del 20esimo compleanno della canzone, l’artista ha pubblicato una nuova versione del video musicale, con un messaggio altrettanto potente.

Il nuovo video mostra ragazzini e bambini attaccati ai propri cellulari, mentre affrontano le difficoltà dei giorni nostri. Nelle immagini appaiono giovani ballerine ossessionate dai propri corpi, una ragazza che vuole assomigliare alla modella che vede in una rivista e un ragazzo adolescente alle prese con la sua salute mentale.

Facebook: il report "segreto" sui rischi per la salute mentale dei giovani

C’è ancora speranza. Sul finale del video, ognuno riceve l’aiuto di cui ha bisogno. Le giovani ballerine si struccano, la ragazza strappa le pagine della rivista su cui figura la modella, i bambini giocano all’aperto in una bella giornata di sole.

Poi appare un telefono che sanguina. Un’immagine molto forte, corredata dalla scritta:

Negli ultimi 20 anni, da quando Stripped (album contente Beautiful ndr) è stato rilasciato per la prima volta, i social media hanno trasformato il rapporto con i nostri corpi e a sua volta la nostra salute mentale. La ricerca suggerisce che il tempo trascorso sui social network è associato a problemi di immagine del corpo, autolesionismo e disordini alimentari bambini e negli adolescenti. Questo deve cambiare.

Christina Aguilera, 41 anni, mamma di Max (14) e Summer Rain (8), su Instagram ha scritto:

We are Beautiful, no matter what they say. Un messaggio che sosterrò sempre, a cui sempre darò la priorità di infonderlo nei miei figli in ogni capitolo della loro vita!

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!