Damiano David è su tutte le furie a causa delle voci, che si rincorrono da giorni, su una presunta crisi con la fidanzata Giorgia Soleri. Il cantante dei Måneskin ha deciso di sfogarsi, affidando a Twitter poche parole, concise ma intrise di rabbia, dove emerge tutto il suo disagio nell’affrontare questa forte violazione della sua privacy.

Damiano dei Måneskin e lo scatto raro (e dolcissimo) con Giorgia Soleri

Sono nauseato. Parlate veramente troppo. Sono una persona, non un giocattolo”, ha twittato il frontman della band romana. Le voci su una presunta crisi tra Damiano David e la sua fidanzata, la modella e influencer Giorgia Soleri, si sono susseguite dopo la pubblicazione di un articolo su Dagospia, realizzato dal giornalista Ivan Rota. Come riportato sul sito, sembrerebbe che delle frasi di Soleri, a sfondo razzista, siano alla base dello scontro.

“Nonostante abbiano appena preso casa insieme, negli ambienti discografici gira voce che ci sia aria di crisi tra di loro.(…) Si dice che soprattutto a livello internazionale, le uscite di lei non siano molto apprezzate e danneggerebbero la carriera del gruppo”, si legge sul sito di Dagospia. Le ‘uscite‘ in questione, sarebbero dei post piuttosto vecchi pubblicati in passato dall’influencer.

“Sono usciti alcuni screen di vecchi post in cui usavo slur razzisti o facevo appropriazione culturale. Sono post di social o profili diversi da questo, e sono passati circa sei/sette anni, quindi è probabile che la maggior parte di voi non ne sia a conoscenza”, aveva scritto la modella sui social, scusandosi e prendendo le distanze dai contenuti condivisi in passato.

Le critiche alla fidanzata e i rumours insistenti sul litigio, hanno fatto perdere la calma a Damiano, che ha rivendicato – a ragione – il suo diritto alla privacy, che dovrebbe sussistere al di là di qualsiasi grado di popolarità sia stato raggiunto da un individuo.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!