Scrive alla figlia "Non mi lasceranno andare, ti amo". Il corpo di Debbie Collier trovato carbonizzato

Gli inquirenti parlano di rapimento e omicidio: la 59enne era stata vista lasciare casa il 9 settembre 2022 solo con la sua carta di debito e la patente di guida. Dopo il messaggio criptico è stata ritrovata morta, nuda e con dei segni di ustioni sul corpo.

Non mi lasceranno andare, ti amo, c’è una chiave di casa nel vaso di fiori blu vicino alla porta“. Questo è l’ultimo messaggio che il 10 settembre 2022 Debbie Collier, 59 anni, ha mandato a sua figlia, Amanda Bearden, prima che il suo cadavere venisse ritrovato carbonizzato il giorno dopo in una zona boscosa a a Tallulah Falls, nella contea di Habersham, a un’ora di macchina di distanza da Athens (Georgia), dove viveva. La donna era nuda e sul suo corpo riportava segni di ustioni.

Il rapporto della polizia al ritrovamento del cadavere ha osservato “una donna nuda sdraiata sulla schiena, che afferrava un piccolo albero con la mano destra“, “l’addome carbonizzato” e un telo blu accanto a una borsa rossa nelle vicinanze, come riporta Fanpage.

Dopo aver ricevuto il preoccupante messaggio insieme a un trasferimento online di più di 2 mila euro da parte della madre, la figlia Amanda, 36 anni, ha provato a raggiungerla telefonicamente, ma questa non ha mai risposto. Bearden ha quindi presentato una denuncia di scomparsa alle forze dell’ordine della contea di Athens Clarke, che hanno provato a chiamare il telefono di Collier che, a quel punto, risultava spento.

Gabby Petito è morta per strangolamento. Il punto sulle indagini

Secondo gli inquirenti si tratterebbe di omicidio e quel messaggio criptico potrebbe indicare che la 59enne fosse stata coinvolta in un rapimento violento prima del tragico epilogo. Ma la polizia non ha comunicato eventuali persone di interesse, o potenziali sospetti, e non ha ancora effettuato arresti.

Secondo le indagini, Debbie Collier aveva noleggiato un SUV e aveva lasciato la propria casa solo con la sua carta di debito e la patente di guida il 9 setttembre, ultima volta in cui è stata vista. Gli inquirenti sono riusciti a tracciare la posizione dell’auto grazie alla sua radio satellitare, per poi ritrovare il corpo della donna in un burrone vicino all’autostrada dove era stata trovata la vettura (sulla US 441 vicino a Victory Home Lane).

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!