Il motivo speciale per cui Dolly Parton ha rivestito i panni di coniglietta a 75 anni

Era il 1978 quando la cantante posava per la copertina di Playboy: corpetto nero, papillon e le iconiche orecchie. Con questa stessa mise ha girato un videomessaggio di auguri per il marito.

Correva l’anno 1978 e sulla copertina di Playboy compariva una Dolly Parton vestita da coniglietta: niente nudo per lei ma un corpetto nero e le immancabili orecchie, il tutto su sfondo rosso in posa mentre si aggiusta il papillon glitterato. È questa l’iconica immagine con cui la cantante ha voluto festeggiare il compleanno del marito, Carl Dean.

Come si cambia a seconda dei social? Cos'è la Dolly Parton Challenge

All’età di 75 anni, la regina della musica country americana, ha posato con la medesima mise che aveva sulla patinata rivista di Hugh Hefner e si è immortalata in un video messaggio di auguri che ha postato su Twitter.

Probabilmente vi starete chiedendo perché sono vestita così. Beh, è per il compleanno di mio marito. Ricordate che qualche tempo fa ho detto che avrei posato di nuovo sulla rivista Playboy quando avrei avuto 75 anni? Beh, ora ne ho 75 e loro non hanno più una rivista, ma mio marito ha sempre adorato la copertina originale di Playboy. Stavo cercando di pensare a qualcosa da fare per renderlo felice. Pensa ancora che io sia una ragazza sexy dopo 57 anni insieme e di certo non cercherò di dissuaderlo“.

A oltre quarant’anni di distanza dallo scatto originale Dolly ha riproposto quel look proprio il giorno dei festeggiamenti, il 20 luglio 2021 ma non ha mai nascosto che avrebbe voluto posare ancora una volta da coniglietta per Playboy, per dimostrare che si può essere sexy e con stile a qualsiasi età: peccato però che la rivista cult americana non sia durata così a lungo.

La cantante, che non accettò mai di posare nuda, ha nel suo curriculum venticinque singoli e 41 album: è l’unica artista country ad aver raggiunto la prima posizione nelle classifiche dei singoli almeno una volta per quattro decenni consecutivi. Il suo nome è stato inserito nella Songwriters Hall of Fame e, per il suo contributo all’industria musicale, le è stata assegnata una stella sulla Hollywood Walk of Fame al 6712 di Hollywood Boulevard. Nel 2011 ha vinto un Grammy Award alla carriera.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!