diredonna network
logo
Stai leggendo: Carlo Conti raccoglierà il testimone di Fabrizio Frizzi a L’Eredità

Carlo Conti raccoglierà il testimone di Fabrizio Frizzi a L'Eredità

Conti, che è coautore ed è stato conduttore de "L'Eredità" per oltre dieci anni, si è alternato alla conduzione proprio con l'amico e collega scomparso, Fabrizio Frizzi.
Carlo Conti e Fabrizio Frizzi

Dopo la grande commozione e la partecipazione di migliaia di persone al funerale di Fabrizio Frizzi, torna in tv “L’Eredità”, il game show di Rai 1, che fino a pochi giorni fa ha visto al timone il volto storico della tv di stato scomparso all’età di 60 anni poiché stroncato da un’emorragia cerebrale. Da martedì 3 aprile, infatti, alle 18.45, su Rai 1 riprende la programmazione de “L’Eredità”, interrotta in segno di lutto per la morte di Frizzi. Al timone ancora una volta, Carlo Conti, come conferma l’agenzia di stampa Ansa.it.

Come ricorderete, Carlo Conti ha già sostituito Frizzi alla conduzione del programma subito dopo il malore dell’ottobre scorso proprio mentre registrava una puntata de “L’Eredità”. Il popolare conduttore di Rai 1, noto per essere stato alla guida di trasmissioni come “Tale e quale show”, “I migliori anni” e “Sanremo”, è coautore ed è stato conduttore per oltre dieci anni della trasmissione di Rai 1.  Negli ultimi anni Conti si  è alternato alla conduzione proprio con l’amico e collega scomparso.

Fabrizio Frizzi, i funerali nella Chiesa degli Artisti a Roma in diretta tv

Fabrizio Frizzi, i funerali nella Chiesa degli Artisti a Roma in diretta tv

Non sarà un ritorno facile. Non sarà facile tornare a giocare, a far sorridere i telespettatori italiani che – come ribadito in più interviste – aspettavano ogni giorno quell’orario, le 18.45, per passare qualche ora di spensieratezza in compagnia di Frizzi col suo sorriso e la sua eleganza che in molti, in questi giorni, hanno voluto ricordare e sottolineare.

Una morte, quella di Frizzi, che ha cambiato i palinsesti televisivi non solo della Rai ma anche di Mediaset che, per rispetto, non ha trasmesso alcuni dei suoi programmi. La Rai, in una nota, spiega come stavolta si tratti di “un rientro forzato per Conti”, chiamato dalla tv di stato a sostituire l’amico Fabrizio Frizzi. Si tratta, aggiungono, “anche di una staffetta naturale con Fabrizio (“professore e supplente”, come amavano scherzare tra loro) e di nuovo un passaggio (ideale, purtroppo) di quelle chiavi dello studio per regalare ai telespettatori ancora dei momenti di serenità e sorrisi”.

Il programma “Techetechetè”, che ha sostituto in questi giorni “L’Eredità”, andrà in onda fino a lunedì 2 aprile.