logo
Stai leggendo: Maturità 2019: quali sono le doppie materie della seconda prova e le altre novità

Maturità 2019: quali sono le doppie materie della seconda prova e le altre novità

Fra le novità della Maturità 2019 c'è anche la doppia materia, che attenderà i ragazzi di Classico (Latino-Greco) e Scientifico (Matematica-Fisica).

È certamente una piccola rivoluzione quella che il Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha apportato nel sistema dell’esame di maturità per il 2019: per la prima volta, infatti, sarà sperimentata la doppia materia nella seconda prova, che al momento interesserà sicuramente i maturandi del liceo Classico e dello Scientifico. Ai primi spetterà un testo che prevede una traduzione di Latino e Greco insieme, mentre i secondi sono attesi dal doppio impegno con Matematica e Fisica, insieme. È senz’altro una novità assoluta, dopo la riforma del 26 novembre scorso.

Tuttavia, Bussetti ha rassicurato che, anche per rispondere a questa novità, tutte le prove – multidisciplinari comprese – saranno più semplici e di tipo scolastico, quindi non a un livello universitario come accaduto negli anni passati. Inoltre, a febbraio, marzo e aprile cominceranno le prime giornate nazionali con simulazioni degli scritti, in cui verrà spiegato anche il funzionamento del fatidico Esame di Stato, che quest’anno interesserà oltre 469 mila studenti.

Ma quella della doppia materia non è l’unica news per i maturandi: in quest’anno scolastico, infatti, è stata eliminata dalla Maturità la prova Invalsi, mentre l’Alternanza scuola-lavoro sarà solo un breve racconto all’orale. Inoltre i crediti del triennio finale saranno più alti – 40 su cento anziché i 25 di prima –  e le correzioni degli scritti saranno fatte su una griglia nazionale, omogenea. Novità anche per quanto riguarda l’orale: anche se il colloquio resta multidisciplinare, in mancanza della tesina le commissioni potranno preparare un elenco di spunti sulla base del documento che verrà consegnato il 15 maggio dal Consiglio di classe: lo studente potrà così prendere, il giorno dell’esame orale, una delle tre buste, all’interno delle quali si troverà lo spunto per l’inizio della prova.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...