Ermal Meta si è visto costretto a sospendere alcune date del suo tour. Il vincitore del Festival di Sanremo 2018, a malincuore, ha dato l’annuncio ai suoi fan, spiegando le sue – ancora incerte – condizioni di salute, in alcune stories su Instagram. Il cantautore pugliese ha spiegato:

Sono diversi giorni che mi si gonfiano vari parti del viso e della testa. Dapprima credevo si potesse trattare di un colpo d’aria, ma non è così. Ieri mattina mi sono svegliato peggio del solito e stamattina idem.

Fonte Instagram @ermalmetamusic

Il problema è di natura ancora sconosciuta, ma l’artista ha affermato la volontà di rintracciarne le cause, così da poter iniziare le cure necessarie. Le date di Peschici e Giffoni (26 e 27 luglio 2022) sono quindi state annullate.

Justin Bieber affetto dalla sindrome di Ramsay Hunt: "Ho una paralisi del volto, non posso cantare"

Dispiaciuto, Ermal Meta ha continuato:

A malincuore mi vedo costretto ad annullare gli appuntamenti di Peschici e del Giffoni in quanto devo approfondire e soprattutto risolvere la situazione. Mi dispiace molto. Chiedo scusa agli organizzatori degli eventi e ai fan. Ci vediamo presto.

Al messaggio social ha voluto inoltre allegare le immagini del suo viso, mostrando i gonfiori.

Fonte Instagram @ermalmetamusic
Fonte Instagram @ermalmetamusic

Gli scatti hanno subito allertato i fan, tanto che nelle ore seguenti il cantante ha voluto tranquillizzarli. “A leggere certi siti pare che io stia morendo. Tranquilli ragazzi, riposo e cortisone faranno il loro dovere. Ci vediamo fra qualche giorno“, ha scritto su Twitter.

È atteso ancora di più, quindi, nelle prossime date in programma, che lo vedono venerdì 29 al Castelfolk di Villa Lagarina, in provincia di Trento, poi a Monte Cucco a Perugia, Porto Recanati, Udine, Gavorrano e Forte dei Marmi. Il tour, partito da Genova il 6 di luglio, ha già toccato Roma, Brescia, Novara, Villafranca di Verona, Asti e Ferrara.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!