Mel B: il tentativo di suicidio e la rinascita della Spice Girl - Roba da Donne

Quando il dolore annebbia la mente e prende il sopravvento, anche un gesto sconsiderato come il suicidio può sembrare l’alternativa più allettante alla propria vita. Questo Melanie Brown lo sa bene: l’ex cantante delle Spice Girls, a un passo dalla reunion, ha deciso di raccontarsi senza filtri. Nella sua nuova biografia Brutally Honest, che uscirà a fine novembre 2018, Mel B ha raccontato alcuni dei momenti più difficili della sua vita.

Come quando decise di tentare il suicidio, ingerendo decine di pillole. È in un estratto della biografia pubblicato dal Sun che emerge il dramma della Spice Girl. Era l’11 dicembre 2014, e ben presto avrebbe dovuto partecipare alla finale britannica di X-Factor nelle vesti di giudice. Ma nell’animo di Mel B si era aperta una profonda voragine, forse a causa del rapporto con quello che allora era ancora suo marito, Stephen Belafonte.

“Mi sentivo brutta e detestata dall’uomo che una volta aveva promesso di amarmi e proteggermi, mio ​​marito e il mio manager Stephen. Un uomo che dopo dieci anni di matrimonio aveva una nostra biblioteca di nastri a contenuto sessuale che, come ben sapevamo entrambi, avrebbe potuto rovinare la mia carriera e distruggere la mia famiglia”.

Il ritorno delle Spice Girls: 11 immagini dal tour che ha esaltato i fan

Quella sera, Melanie uscì a cena con suo marito, ma una volta ritornata nella sua casa di Kensington, a Londra, si rifugiò in bagno e iniziò a meditare di togliersi la vita. Prese delle confezioni di aspirina, accumulate negli anni, e decise di compiere l’insano gesto.

“Dopo che ognuna di quelle pillole mi scendeva in gola pensavo ‘Sei sicura?’, e ne prendevo un’altra. Dieci, venti, cinquanta, cento. ‘Sei sicura?’. E poi ancora di più. […] Ma il suicidio non era la risposta. Dovevo fare i conti con la mia vita. Dovevo andare in ospedale. Dovevo tirare fuori quelle pillole dal mio stomaco prima che succedesse qualcosa”.

Mel B, in un momento di lucidità, si rese conto di aver ingerito circa 200 pillole di aspirina. Immediata la corsa in ospedale, dove la cantante riuscì a spiegare la situazione prima di perdere conoscenza. Al suo risveglio, in un letto d’ospedale, la donna si ritrovò di fronte la maggiore delle sue tre figlie, Phoenix. E davanti alla sua rabbia, capì: “È stato il momento più brutto di tutta la mia vita”.

Scopri qualcosa in più su Mel B e sulla sua rinascita, nella nostra gallery.

Mel B: “Quando ho tentato il suicidio” e la rinascita della Spice Girl
Getty
Foto 1 di 15
Ingrandisci