È morto Michele Merlo, il Mike Bird di Amici non ce l'ha fatta

Michele Merlo non ce l'ha fatta. Il cantante che ha partecipato all'edizione 2017 di Amici è morto all'ospedale Maggiore di Bologna, dove era arrivato nella notte tra giovedì e venerdì. Le sue condizioni sono apparse subito disperate.

Non ce l’ha fatta Michele Merlo, l’ex concorrente di X Factor e Amici ricoverato nella notte tra giovedì e venerdì all’Ospedale Maggiore di Bologna, dopo essere stata colpito da un’emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante. Le sue condizioni erano risultate subito dispetare e, nonostante l’intervento chirurgico a cui il ventottenne è stato sottoposto, da poco è arrivata la notizia della sua scomparsa.

La notizia della sua morte ha ovviamente colpito il pubblico che lo ha seguito nell’edizione 2017 del talent di Canale 5, e tantissime persone del mondo dello spettacolo che hanno lavorato con lui. Questo, ad esempio, il messaggio pubblicato dal collega Riki Marcuzzo, “rivale” in quella edizione di Amici, sulle sue storie Instagram.

Fonte: instagram @about_riki

Rudy Zerbi, invece, coach e giurato dello show, ha scelto semplicemente un’immagine di Michele, senza alcuna caption.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da rudy_zerbi (@rudy_zerbi)

Come detto, le condizioni di Michele, che nel talent si era presentato con il nome d’arte di Mike Bird, sono apparse fin da subito disperate, e adesso, dopo la notizia della sua morte a soli 28 anni, montano le prime polemiche, soprattutto perché il ragazzo, come spirgano i genitori, prima del ricovero al Maggiore era stato rimandato a casa dall’ospedale di Vergato, sull’Appennino bolognese, dove si era presentato lamentando sintomi che sono stati interpretati come una “banale forma virale”.

Le ultime, immense parole di Chiara Meoni, morta a 18 anni

Il padre di Michele, Domenico, ha spiegato che il figlio si era recato al pronto soccorso di Vergato autonomamente:

Lamentava dei sintomi che un medico accorto avrebbe colto. Aveva una forte emicrania da giorni, dolori al collo e placche in gola, un segnale tipico della leucemia. Se l’avessero visitato avrebbero visto che aveva degli ematomi. Non abbiamo un referto medico ma un braccialetto col codice a barre che io ho a casa. E un audio che mio figlio ha mandato alla morosa in cui dice sono incazzato, mi hanno detto che intaso il pronto soccorso per due placche in gola. Invece lui era stanco. Michele aveva due braccia così. Faceva sport, non beveva, non ha mai usato droghe, gli piaceva la bella vita, mangiare bene, le cose belle, ha girato l’Italia in lungo e in largo.

Sulla sua morte adesso l’Ausl dovrà fare chiarezza, con un’indagine interna, ma l’amarezza per la scomparsa di un ragazzo così giovane, in circostanze del genere, ovviamente resta in ogni caso.

In gallery abbiamo omaggiato Michele ripercorrendo la sua carriera.

È morto Michele Merlo, il Mike Bird di Amici non ce l'ha fatta
Fonte: instagram @michelemerlo
Foto 1 di 8
Ingrandisci