logo
Galleria: “Non bevo acqua da 1/2 anni”: Chiara Nasti e la polemica nata da questa sua frase

“Non bevo acqua da 1/2 anni”: Chiara Nasti e la polemica nata da questa sua frase

“Non bevo acqua da 1/2 anni”: Chiara Nasti e la polemica nata da questa sua frase
Foto 1 di 10
x

Nell’era dei social network, ci vuole poco per accendere una polemica: qualche parola vergata a fuoco su Instagram, da dove in pochi minuti fa il giro del web, e il gioco è fatto.

Ne sanno qualcosa personaggi come Chiara Ferragni e Fedez, che sono sempre al centro dell’attenzione e si ritrovano con i propri social continuamente scandagliati dai fan. Ed è questo ciò che è accaduto nelle scorse ore a Chiara Nasti, famosa influencer napoletana, seguitissima da migliaia di ragazze. La giovane, raccontando qualche dettaglio sullo stile di vita che ha adottato per tenersi in forma, si è lasciata sfuggire un’osservazione che ha creato scalpore.

“La cosa più semplice è bere tanta acqua e mangiare sano, io ho puntato sul mangiare sano (neanche troppo) visto che l’acqua non è di mio gradimento e non la bevo da 1/2 anni, bevo acqua di cocco o Coca Cola! Noi siamo quel che mangiamo”.

Queste poche parole sono state sufficienti a dare il via a una serie di commenti davvero poco gradevoli da parte di molti utenti, che si sono scagliati contro la Nasti. Diverse persone l’hanno accusata di essere un pessimo esempio per le ragazze che la seguono, perché bere è forse una delle cose più importanti che possiamo (e dobbiamo) fare per prenderci cura del nostro organismo, soprattutto ora che fa molto caldo e il rischio di disidratazione è elevato.

In effetti, dissetarsi unicamente con bevande gassate come la Coca Cola non è molto salutare: sarebbe meglio lasciare questi drink come piccolo sfizio da concedersi in estate, quando si esce con gli amici o quando proprio si ha voglia di qualcosa di fresco quando si è fuori casa. Per la naturale idratazione del nostro corpo, l’acqua è senza dubbio la scelta migliore: niente bollicine e niente zuccheri, che non sono certo i migliori alleati della nostra salute.

Serve davvero un’interrogazione parlamentare per l’acqua firmata Chiara Ferragni?

Serve davvero un’interrogazione parlamentare per l’acqua firmata Chiara Ferragni?

Altro discorso per l’acqua di cocco, una bevanda naturale estratta dal frutto fresco della palma. Anche in questo caso sarebbe però preferibile non abusarne. Ma il punto principale è un altro: perché si sente la necessità di polemizzare su ogni cosa, solo per aver letto qualche parola? È davvero questo il modo giusto per esprimere la propria opinione, spesso addirittura trascendendo in insulti?

La risposta della Nasti è stata questa:

“Io non è che tengo corsi di formazione nelle scuole, vi rendo semplicemente partecipi della mia vita. Uno può dire non sono d’accordo. Ormai questa frase, ‘che messaggio lasci passare’, la usate un po’ per tutto. Applichiamoci su cose più essenziali, più costruttive”.

Non terrà corsi di formazione nelle scuole, certo, però  Chiara Nasti è comunque seguitissima da molte persone. Pare quindi naturale che da un potere così alto di influenza dovrebbero derivare anche delle responsabilità. Non si può, in breve, ignorare quanto le nostre parole potrebbero condizionare, soprattutto i più giovani, se ci si professa “influencer”.