logo
Galleria: L’incredibile storia dei gemelli separati alla nascita per un crudele esperimento

L'incredibile storia dei gemelli separati alla nascita per un crudele esperimento

I tre ragazzi non erano altro che delle cavie: una storia quasi surreale che all'epoca dei fatti finì sulle pagine dei giornali e che oggi viene raccontata in un documentario.

L’incredibile storia dei gemelli separati alla nascita per un crudele esperimento

L'incredibile storia dei gemelli separati alla nascita per un crudele esperimento
Foto 1 di 6
x

Questi tre ragazzi non sono altro che dei gemelli separati alla nascita per dare corso a un esperimento scientifico-sociologico degli psichiatri Peter Neubauer e Viola Bernard, ritenuti responsabili della separazione di diversi gemelli con il contributo dell’agenzia di adozione che, però, teneva all’oscuro tutti.

La loro è una storia quasi da film, come riportato dalle principali testate giornalistiche di tutto il mondo. Robert, nel 1980, si iscrive in un college a New York: inizialmente è un ragazzo timido e impacciato, che non conosce nessuno, ma sembra che tutti conoscano lui: lo salutano, lo abbracciano, lo baciano persino. Così Robert viene a sapere che un altro ragazzo, Eddy, l’anno prima aveva frequentato quell’istituto ed era praticamente uguale a lui. Come è possibile? Michael, il suo compagno di stanza, gli apre gli occhi: Eddy era nato proprio il 12 luglio 1961 a Long Island, come lui, ed era poi stato adottato, esattamente come Robert. Insospettito, il ragazzo decide di incontrare il misterioso Eddy e insieme scoprono che i loro casi sono stati gestiti dall’agenzia “Louise Wise Services”. I due erano fratelli, anzi gemelli. Il caso finisce sui giornali, fino a quando una donna si accorge che il figlio David, adottato 19 anni prima, fosse uguale ai due ragazzi dell’articolo. David era il terzo gemello.

I tre diventano famosi: finiscono sulle riviste patinate, vengono intervistato da Tom Brokaw, fanno un cameo in un film di Madonna, aprono un locale a New York. Ma il motivo della loro separazione alla nascita – come racconta il documentario “Three identical strangers” da alcuni giorni nei cinema americani – è gravissimo. Lo psichiatra che li ha divisi voleva vedere come si sarebbero comportati soggetti con lo stesso patrimonio genetico in ambienti diversi nelle varie fasi della loro vita. Per questo i gemelli vennero affidati a tre famiglie dai ceti sociali differenti, senza che venisse detto loro i reali intenti. Ogni anno i ricercatori li sottoponevano a dei test spiegando si trattava di semplici indagini sui bambini adottati. In altre parole, erano delle cavie. Anche altri bambini parteciparono all’esperimento, ma i dati e le informazioni a riguardo non sono mai state divulgate. Quando si scoprì che la loro separazione non era stato un caso fu un duro colpo per i ragazzi, soprattutto per Eddy  che, colto dalla depressione, si è tolto la vita a 33 anni nel 1995.

Il dottor Neubauer, uno dei responsabili dell’esperimento, è morto invece nel 2008. Non ha mai chiesto scusa, anzi ha rivendicato l’importanza dello studio, i cui risultati non saranno pubblicati prima del 2066.

Rating: 1.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...