Quello che la gravidanza e il parto fanno al corpo di una bimba di 10 anni

Dopo la recente storia di una bimba di 10 anni dell'Ohio, costretta a viaggiare per abortire, i medici mostrano cosa fanno la gravidanza e il parto al corpo di una bambina della sua età: "I loro corpi non sono pronti".

La storia della bambina dell’Ohio, incinta a 10 anni dopo uno stupro e costretta a viaggiare in un altro stato USA dove l’aborto è legale, ha acceso nuovamente il dibattito tra anti-abortisti e pro-aborto. I medici che lavorano in Paesi dove il parto di giovani ragazze è comune hanno spiegato cosa accade ai loro corpi.

Incinta a 10 anni dopo un abuso, ma la legge nega l’aborto alla bambina

Dopo che la notizia della bambina dell’Ohio è stata resa nota, molte persone contrarie all’aborto hanno suggerito che la bambina avrebbe dovuto portare a termine la gravidanza, ma come riporta il New York Times i medici hanno subito chiuso la questione: “I loro corpi non sono pronti per il parto ed è molto traumatico“, ha detto Marie Bass Gomez, ostetrica e infermiera senior presso la clinica per la salute riproduttiva e infantile del Bundung Maternal and Child Health Hospital in Gambia.

In particolare, il dottor Ashok Dyalchand, che ha lavorato con ragazze adolescenti incinte in India, ha spiegato al NYT che la questione di maggior difficoltà si presenta a causa del bacino delle bambine, che è troppo piccolo anche per far passare “un feto di piccole dimensioni“.

Le bambine madri abbandonate del Nicaragua: la maternità non è una colpa

Hanno un travaglio lungo, ostruito, il feto grava sulla vescica e sull’uretra“, ha dichiarato Dyalchand, e questo a volte causa alle bambine la malattia infiammatoria pelvica e la rottura del collo dell’utero. Il medico ha anche aggiunto che il tasso di mortalità è molto più alto nelle ragazzine che partoriscono sotto i 15 anni rispetto a quello delle ragazze che partoriscono tra i 16 e i 19, “anche se tra i 16 e i 19 anni la mortalità è doppia rispetto alle donne dai 20 anni in su“, ha specificato.

I bambini nati da ragazze così giovani, inoltre, nascono spesso “prematuri e hanno un peso inferiore” alla nascita, ha specificato il dottor Willibald Zeck, ginecologo e coordinatore per la salute materna e neonatale delle Nazioni Unite, che ha lavorato con giovani madri in Tanzania, come riporta il NYT.

La dottoressa Shershah Syed, ginecologa ed esperta di mortalità materna in Pakistan, ha detto al NYT che anche se una bambina in Ohio avrebbe accesso a migliori cure prenatali che le eviterebbero esiti terribili, sarebbe comunque soggetta all’ipertensione o alle infezioni del tratto urinario che sono comuni nelle ragazzine che partoriscono.

Nella normale fisiologia, una bambina di 10 anni non dovrebbe essere incinta. Il punto è che è una bambina e una bambina non può partorire un bambino, non è pronta“, ha detto Syed, aggiungendo che “la tortura mentale che subirà non è misurabile“.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!