logo
Stai leggendo: Dalla cucina al divano, quali sono i “luoghi” positivi e nocivi per la vita sessuale

Dalla cucina al divano, quali sono i "luoghi" positivi e nocivi per la vita sessuale

A fare il  punto della situazione ci ha pensato il prof. Emmanuele A. Jannini, ordinario di Endocrinologia e Sessuologia medica dell'Università Tor Vergata di Roma, secondo cui ci sono cinque cose da sapere che incidono sulla nostra vita intima.

Non è una novità che l’attività sessuale venga influenzata da diversi fattori ma soprattutto dal nostro stile di vita. Mangiate bene? Fate sport? Sono tante le domande che dovremmo porci per capire se stiamo facendo bene, se possiamo migliorare o se stiamo sbagliando proprio tutto. Oggi, a fare il  punto della situazione, ci ha pensato il prof. Emmanuele A. Jannini, ordinario di Endocrinologia e Sessuologia medica dell’Università Tor Vergata di Roma, secondo cui ci sono cinque cose da sapere che incidono sulla nostra vita intima.

Consigli che sono stati diffusi tramite Tgcom24 e che vengono snocciolati proprio nella Giornata Mondiale del benessere sessuale, promossa dall’OMS il 4 settembre di ogni anno.

  1. Partiamo dalla cucina, dal cibo. Una dieta equilibrata è un’ottima alleata non solo per stare bene fisicamente e psicologicamente ma anche per essere più bravi a letto. La dieta mediterranea è senza dubbio quella consigliata, quella che contribuisce in maniera significativa al benessere, anche sessuale, dell’uomo. Mangiate più frutta e verdura mentre utilizzate con parsimonia le pietanze con grassi animali e zuccheri semplici.
  2. Il divano, invece, deve essere frequentato per poche ore: per combattere sovrappeso e obesità serve fare più sport che aumenta il tono fisico generale oltre a migliorare le performance sessuali.
  3. I locali notturni. Attenzione alle serate, allo “sballo” notturno perché consumare alcol, sigarette e stupefacenti non fa di certo bene alla vostra salute e, anzi, può avere effetti negativi sulle prestazioni sessuali. Il fumo, ad esempio, è un fattore di rischio nello sviluppo della disfunzione erettile.
  4. Lo studio medico. Andateci per un check up, specialmente se avete una certa età. Non abbiate né paura né vergogna: recatevi dal vostro medico per ricevere consigli e aiuto.
  5. La farmacia. Avete un farmacista di fiducia? Può chiarire i vostri dubbi e darvi informazioni utili per avere uno stile di vita più salutare. Badate bene, non va di certo sostituito al vostro medico di base!
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...