Khaled Hosseini, 57 anni, è uno degli autori più conosciuti e apprezzati degli ultimi anni grazie ai suoi capolavori Il cacciatore di acquiloni, Mille splendidi soli e Più profondo del mare. Hosseini ha due figlie, Farah Hosseini e Haris Hosseini: è proprio di quest’ultima che ha parlato sui social, condividendo il suo percorso come donna transgender.

Hosseini, scrittore di origine afghana, ha pubblicato un post sul suo account Instagram in cui condivide due bellissime foto in bianco e nero e uno screenshot: le foto mostrano sua figlia, Haris Hosseini, fotografata recentemente, e Khaled Hosseini insieme a lei quando era piccola, in uno scatto che li ritrae sorridenti sulla spiaggia. Nello screenshot il dolcissimo pensiero che l’autore ha dedicato a sua figlia, scritto anche nella didascalia del post.

Ieri mia figlia Haris, ventunenne, ha dichiarato al mondo di essere transgender. So del viaggio di Haris dall’anno scorso e l’ho vista attraversare momenti personali molto difficili“, ha scritto l’autore, aggiungendo che sebbene la transizione sia complicata a livello fisico, emotivo e sociale sua figlia ha saputo affrontare ogni sfida con “grazia, pazienza e saggezza“.

Federica Pellegrini e il dibattito sugli atleti transgender: "Lo sport si occupi di loro"

Lo scrittore ha continuato dicendo che, “come padre, non sono mai stato più orgoglioso di lei” e che è felice di avere “non una, ma due bellissime figlie“.

Hosseini ha anche lodato il coraggio di sua figlia, che ha mostrato al mondo senza paura “il suo vero io“: l’autore ha dichiarato che il suo esempio ha ispirato lui e la sua famiglia, insegnandogli qualcosa di importante in quanto a coraggio e verità, e sul vivere “in modo autentitco“. “So che questo processo è stato doloroso per lei, pieno di dolore e ansia. È consapevole della crudeltà che le persone trans subiscono quotidianamente. Ma è forte e imperterrita“, ha aggiunto Hosseini.

Lo scrittore ha concluso il post promettendo a sua figlia che lui sarà al suo fiancoin ogni momento” e che la sua famiglia sarà sempre lì per lei, per sostenerla: “È un privilegio vederla entrare nel mondo come la donna bella, saggia e brillante che è. Che Dio la benedica“.

Khaled Hosseini, nato a Kabul in Afghanistan, nel 1965, ha una laurea in biologia e una laurea in medicina ed è un medico qualificato. Nel 2001 ha scritto il suo primo romanzo, Il cacciatore di aquiloni, che l’ha consacrato a livello mondiale. L’autore vive negli Stati Uniti con la moglie e le figlie.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!