logo
Stai leggendo: La vignetta del “cosciometro” sulla Boschi: satira o offesa sessista?

La vignetta del "cosciometro" sulla Boschi: satira o offesa sessista?

Fa discutere la vignetta pubblicata da Il Fatto Quotidiano, in cui la Boschi viene mostrata in quattro situazioni differenti dove al crescere del "livello di difficoltà" viene contrapposto un abito sempre più corto e succinto.

Fa discutere la vignetta pubblicata il 17 dicembre, dal Il Fatto Quotidiano, in cui il vignettista Mario Natangelo mostra la sottosegretaria al Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, in quattro situazioni differenti dove al crescere del “livello di difficoltà” viene contrapposto un abito sempre più corto e succinto.

“Cosciometro”, questo il nome con cui viene definita la vignetta che dichiara di voler rappresentare un “utile strumento che misurando l’altezza della gonna, permette di capire a che livello di difficoltà è la Boschi”, come si legge in una didascalia sopra il disegno.

La vignetta de Il Fatto Quotidiano arriva dopo un forte scontro verbale al programma Otto e Mezzo di La7 fra il direttore del giornale Marco Travaglio e la Boschi. La sottosegretaria, in risposta a Travaglio sulle accuse di aver mentito sul caso Banca Etruria in quanto il padre era direttamente coinvolto nei fatti, ha risposto

“Se fossi stato un uomo non mi avrebbe riservato questo trattamento. Lei mi odia […] Lei ha scritto editoriali sin dal primo giorno su di me. E in quegli articoli vengo attaccata per l’aspetto fisico e per qualsiasi altro elemento. Ha fatto i soldi andando in giro nei teatri italiani, con un’attrice poco vestita, che in qualche modo mi scimmiottava”.

E l’affermazione “mi attaccano in quanto donna” è il quarto e ultimo disegno della vignetta al centro delle polemiche, che fa proprio riferimento all’ultimo scontro televisivo fra il direttore e la politica.

Come spesso accade il popolo dei social si divide a metà. C’è chi vede la vignetta come una semplice provocazione satirica, e chi, invece, ci vede una offesa sessista e si “schiera” dalla parte della ex ministra 36 enne, come il deputato del Pd, Emanuele Fiano che su Twitter scrive: “Questa vignetta fa schifo. È sessista, volgare e penosa. Tutta la mia solidarietà a Maria Elena Boschi. La politica e il giornalismo sono un’altra cosa”