Lea Seydoux sarà "Emmanuelle", nel remake del cult dell'erotismo Anni '70

La star del cinema francese, già Bond girl in No Time To Die, e Palma d'oro a Cannes nel 2013 con la pellicola La vita di Adele, vestirà ora i panni che furono di Sylvia Kristel 40 anni fa. A dirigere il film la regista Audrey Diwan, che ha scritto la sceneggiatura con Rebecca Zlotowski.

Lea Seydoux sarà la nuova Emmanuelle, nel remake di questo film sull’erotismo, un vero e proprio cult degli Anni ’70. La star del cinema francese, già Bond girl in No Time To Die, e Palma d’oro a Cannes nel 2013 con la pellicola La vita di Adele, vestirà ora i panni che furono di Sylvia Kristel 40 anni fa.

15 Film Cult che Non puoi non avere Visto nella tua Vita

A confermare l’inizio dei lavori su questa nuova pellicola è stata la regista stessa del film, la francese Audrey Diwan, che sul suo account Instagram ha pubblicato una foto di Léa Seydoux accompagnata dalla caption: “Sono molto felice di annunciare il mio prossimo film: EMMANUELLE con Léa Seydoux”.

Nel commento Diwan ha anche sottolineato che la sceneggiatura è stata scritta insieme a Rebecca Zlotowski, autrice di lungometraggi come Planetarium e Une fille facile. Seydoux, attrice in cui talento e bellezza si fondono alla perfezione, ha recitato in decine di film: la ricordiamo in Bastarti senza gloria, Robin Hodd, Midnight in Paris o Mission: Impossible – Protocollo fantasma, solo per citarne alcuni.

Emmanuelle è un film del 1974, diretto da Just Jaeckin e tratto dal romanzo di Emmanuelle Arsan. I dettagli su come sarà la nuova trama ancora non si conoscono e non si sa come la regista e la sceneggiatrice adatteranno il personaggio Anni ’70 ai giorni nostri.

Ora quell’emancipazione sessuale, che nel film originale aveva il sapore della conquista, potrebbe avere significati completamente diversi, anche se nel 2022 la ricerca della libertà, non è certo passata di moda.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!