Lily Ebert, 97 anni, è inglese di origini ungheresi e con i suoi racconti sulla vita trascorsa ad Auschwitz ha raggiunto quasi un milione e mezzo di followers su TikTok.

TikTok non è solo un social per divertire, ma anche per istruire e sensibilizzare. Questo è ben esemplificato da Lily Ebert, che con il suo profilo TikTok, che conta 1,2 milioni di followers, racconta attraverso foto e testimonianze la tragedia della Shoah. Ad aiutarla in questo processo di divulgazione c’è il suo pronipote di 17 anni, Dov Forman.

É stato terribile. Anche ora, più di 75 anni dopo, anche solo parlarne fa male“, dice Lily Ebert in uno dei suoi video su TikTok. La signora sopravvissuta ad Auschwitz mostra nei suoi video le foto da giovane, il campo di concentramento, una foto di sua sorella più piccola, Berta, uccisa ad Auschwitz come anche la loro mamma.

Nei suoi video racconta di come nel campo non erano più “abituati” alla libertà, e che da sopravvissuti hanno dovuto imparare di nuovo a vivere. Ha anche confessato di non riuscire a ricordare un solo giorno di sole, ad Auschwitz.

In un altro video, Lily racconta di come i nazisti marchiavano i prigionieri dei campi di concentramento con i tatuaggi. “Avevano un attrezzo come una penna, con dell’inchiostro dentro, facevano dei puntini e pungevano, pungevano… e ogni volta l’inchiostro passava dall’ago al mio braccio“, ha spiegato.

Molte volte, come nel caso del tatuaggio, Lily registra dei video per rispondere direttamente alle domande che lasciano i suoi followers nei commenti. Il suo è un lavoro di informazione, affinché i giovani non dimentichino la tragedia dell’Olocausto.

Salvò 669 Bambini Durante L'Olocausto, La Sorpresa Di Averli Accanto Una Sera

Come riporta Repubblica in un’intervista con Lily, la bisnonna faceva lezione con i bambini prima del lockdown, ma ora è felice di poter condividere la sua storia online. “Spero di continuare a pubblicare queste storie ancora a lungo, affinché molti imparino dall’esperienza di mia nonna“, ha detto il nipote Dov nell’intervista.

Come specifica Lily Ebert a Repubblica, “sono incredibili le differenze tra le giovani e le vecchie generazioni. Sono i giovani che fanno andare avanti il mondo… e il mondo non è solo cattiveria“.

Lily Ebert ha anche pubblicato un libro, Lily’s Promises, e insieme a suo nipote Dov spera che con questa pubblicazione e i suoi video su TikTok le nuove generazioni continuino a informarsi e a imparare sulla tragedia dell’Olocausto. Per far sì che un periodo così buio della storia non capiti mai più.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!