logo
Stai leggendo: La rivincita di Louis: escluso dal corso di cucina perché nano, lavorerà per Gordon Ramsey

La rivincita di Louis: escluso dal corso di cucina perché nano, lavorerà per Gordon Ramsey

Louis Makepeace, 18enne inglese affetto da nanismo rifiutato da un college inglese, viene assunto nelle cucine dello chef Gordon Ramsay.

Louis, 18enne inglese affetto da nanismo, sognava di diventare un grande chef ma è stato espulso dal corso di cucina. Il ragazzo si era iscritto al corso di Ospitalità e Catering al college di Worcestershire e in un primo momento la sua iscrizione è stata accolta, ma poi è arrivata la batosta, infatti la scuola ha comunicato che non poteva prendere parte al corso perché troppo basso. La notizia ha fatto il giro del mondo e moltissimi media inglesi se ne sono occupati, così lo chef inglese Gordon Ramsay ha deciso di assumerlo nel proprio locale.

Louis Makepeace è alto solo 117 centimetri e per il college è troppo basso per far parte di una brigata di cucina: “Potrebbe rappresentare un rischio per la sicurezza degli altri 14 studenti che potrebbero inciampare in lui”.

Il No della scuola è stato un colpo per il ragazzo che sconsolato e ai media inglesi ha riferito: “L’istituto semplicemente non è preparato ad accogliere una persona con i miei problemi. Non è giusto, dovremmo tutti avere le stesse opportunità, e invece io mi vedo negato un diritto, poter fare quello che amo, cioè cucinare. (…) Mi sento escluso dal mondo reale, questo è un duro colpo per la mia autostima e ora quando sono fuori di casa sono molto diffidente. Ho paura che le persone mi fissino, che ridano di me”.

La mamma di Louis ha chiesto al college di rivedere la decisione: “È inaccettabile, hanno detto che Louis sarebbe stato d’intralcio per gli altri studenti e mi hanno consigliato di trovare un altro corso, perché comunque lui non potrebbe mai lavorare in una cucina”. La vicenda ha trovato ampio clamore nei media e il college inglese non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione sul caso ma si è solo affrettato a precisare che “La domanda di Louis è ancora in discussione per una risposta definitiva”.

Se per il momento l’istituto ha sbarrato la strada al giovane Luois, spezzando per di più il suo sogno di diventare chef a stravolgere il suo destino ci ha pensato lo chef più famoso della tv inglese offrendogli un tirocinio nella sua brigata.

Attraverso il suo profilo Twitter Ramsay ha condiviso un articolo di un giornale britannico che raccontava la disavventura del giovane, commentandola così: “Comportamento disgustoso. Gli offro un tirocinio quando vuole”.

Questa cucina da incubo, per citare il programma dello chef stellato, si è risolta al meglio per Louis.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...