logo
Stai leggendo: Maratona di Suits nel giorno del Royal Wedding di Harry e Meghan Markle

Maratona di Suits nel giorno del Royal Wedding di Harry e Meghan Markle

Nei giorni del Royal Wedding il canale 20 omaggia la futura principessa Meghan Markle con due maratone di "Suits": la serie legal che la vedeva tra le protagoniste prima del fidanzamento con il principe Harry.

Sabato 19 maggio, gli occhi del mondo saranno puntati sul Castello di Windsor, nel Regno Unito, per assistere al matrimonio tra il Principe Harry e Meghan Markle. Il Royal Wedding è l’evento dell’anno e per l’occasione verrà raccontato da tutte le principali televisioni del mondo, in Italia si potrà seguire la diretta della cerimonia su Canale 5 con uno speciale di Verissimo condotto da Silvia Toffanin che commenterà e racconterà le nozze insieme a ospiti ed esperti.

Il nuovo canale 20 Mediaset invece, nel weekend delle nozze, omaggia la futura Principessa con una full immersion nella serie Suits, firmata da Aaron Korsh, che ha riscritto le regole del legal drama e ha reso nota l’(ormai) ex attrice ovunque.

Il party di “addio al nubilato” sul 20 inizia alle 7.00 del mattino di sabato 19 maggio, con la IV stagione di Suits e prosegue nella giornata di domenica 20 maggio, sempre a partire dalle 7.00 con Suits V.

L’omaggio, che regala ai fan la visione completa e senza sosta di due tra le stagioni più importanti della saga, si conclude con la messa in onda – in prima visione in chiaro – degli episodi della sesta stagione Suits, sempre da domenica 20, ma in seconda serata, per 16 appuntamenti consecutivi.

Meghan Markle, nata a Los Angeles nel 1981, ha conosciuto Harry del Galles, di tre anni più giovane, in Canada, grazie ad un blind date organizzato da un’amica comune (la PR di Ralph Lauren) della coppia. Divorziata con madre afro-americana e padre con discendenze olandesi-irlandesi, lei. Secondogenito di Carlo e Diana e quarto in linea di successione al trono UK, lui.

I due giovani hanno conquistato fin da subito il cuore del popolo. Markle sembra anche essere perfetta per ricoprire il nuovo ruolo. Impegnata da tempo nel no profit, è stata ambasciatrice di World Vision Canada, si è recata in Rwanda per sostenere la Clean Water Campaign e ha collaborato con le Nazioni Unite a fianco dell’organizzazione UN Women.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...