Matthew Mindler, l'attore di Quell'idiota di nostro fratello, si è suicidato

La madre ha rivelato che il ragazzo soffriva da anni di ansia paralizzante. Era sparito dal campus universitario che frequentava il 24 agosto 2021. Il corpo del 19enne è stato trovato quattro giorni dopo in un bosco poco lontano dal College.

Matthew Mindler, l’attore bambino del film Quell’idiota di nostro fratello, è morto. Dalla sera del 24 agosto 2021 non si sapeva che fine avesse fatto. Si era allontanato dalla sua stanza nel campus della Millerville University, in Pennsylvania, in cui si era appena trasferito e ha fatto perdere le sue tracce. Ora, la notizia della sua morte, confermata anche in una nota della direzione dell’Università, diramata con un tweet:

“È con il cuore colmo di dolore che vi informiamo della morte del 19enne Matthew Mindler di Hellerton, Pennsylvania, studente del primo anno alla Millersville University. I nostri pensieri vanno ai suoi amici e alla sua famiglia in questo momento di grande difficoltà”.

Il corpo di Matthew è stato trovato senza vita nella mattinata di sabato 28 agosto, a Manor Township, vicino al campus. Per ora non sono note le cause del decesso, per questo si attendono i risultati dell’autopsia e dei test tossicologici. Eric S. Bieber, responsabile dell’ufficio del coroner della contea di Lancaster ha confermato a NBC News che la morte di Mindler è stata archiviata come suicidio.

La star di Instagram Mercedes Morr è morta: si indaga per omicidio-suicidio

Matthew, 19 anni, era una matricola alla Millersville. Ha frequentato le lezioni il 24 agosto, ma è stato visto l’ultima volta quella sera dalle telecamere di sorveglianza che lo hanno ripreso mentre lasciava la sua stanza, diretto verso il parcheggio. Il giorno seguente la sua famiglia non riuscendo a contattarlo ha allertato le forze dell’ordine. Una squadra di 40 persone ha setacciato l’area ed è stato ritrovato in un bosco non lontano dal College.

La madre dell’attore, Monica Mindler, ha detto a TMZ che suo figlio ha lottato con un “ansia paralizzante” per anni. Sembrava fosse tranquillo prima della sua morte e che si stesse godendo la sua prima settimana al college. La donna ha aggiunto che aveva intenzione di andare a prenderlo per trascorrere il fine settimana a casa per aiutarlo a rilassarsi, e combattere la sua ansia. Gli ha scritto mercoledì mattina ma non ha ricevuto risposta. Ha contattato il suo dormitorio per fare un controllo e ha parlato con il suo compagno di stanza che però quella notte non lo aveva visto.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!